Cash ‒ Storia di un campione

Cash ‒ Storia di un campione

Giugno inoltrato. La canicola attanaglia la città e rende l’asfalto incandescente. Un vecchio sta seduto ai tavoli esterni di un bar. Ogni giorno lo puoi trovare qui, che fissa un punto indefinito all’orizzonte. Sorseggia sempre una birra e mangia a giorni alterni due uova fritte oppure un toast con bacon e formaggio. Non rivolge mai la parola a nessuno. Questa mattina però una visione insolita anima il suo sguardo. Dall’altra parte della strada, in un cantiere abbandonato, tre ragazzini si stanno azzuffando. Sono due contro uno. Il più piccolo, quello che combatte da solo, ha la peggio e, dopo un pugno ben assestato, viene derubato del suo zainetto. Barcollante si dirige verso il vecchio per chiedergli aiuto. L’anziano non sembra molto preoccupato o scosso e, con il suo fazzoletto di stoffa, tampona la ferita. I suoi gesti rapidi e precisi dimostrano grande perizia. Alla vista di quel sangue riaffiorano ricordi lontani di luci accecanti, di grida del pubblico e del ring scenario di mille battaglie. In maniera spontanea inizia così a raccontare a Giovanni ‒ questo il nome del bambino ‒ la storia di un altro ragazzino che lui gli ricorda molto. Anche lui è stato malmenato da piccolo da alcuni prepotenti e da quel preciso momento ha deciso di volersi difendere con la boxe. Tutti lo conoscono oggi, da campione, con il soprannome di Cash e l’anziano dice di essere stato il suo allenatore e mentore…

Francesco Silvestre, dai più conosciuto con il nomignolo Kekko, è il celebre frontman del gruppo pop rock dei Modà, di cui è anche compositore delle musiche e autore dei testi. Con i Modà ha già pubblicato ben otto album, ma da qualche tempo si è anche cimentato con la scrittura (il suo primo libro è stato Come un pittore nel 2012). Come spiega lo stesso autore nella prefazione Cash è ampiamente basato su una storia vera. Il protagonista, secondo l’autore, è un ragazzo straordinario che ha combattuto la sua battaglia personale, contro tutti i pregiudizi. Kekko lo ha conosciuto anni fa e “ancora oggi fa parte di quegli amici che conta sulle dita di una mano”. Viene descritta la storia di riscatto e di successo di un giovane che dalla provincia di Foggia approda nella grande metropoli, Milano. Non riesce a integrarsi per via della sua indole ribelle e neanche l’amore di Samantha, la sua fidanzata, riesce a placarlo. Grazie a un colpo di fortuna però riesce a partecipare a un reality sulla boxe che va in scena in Colorado e il primo premio è la possibilità di sfidare il campione del mondo in carica a Las Vegas. Un romanzo semplice, dalle frasi brevi come i versi di una canzone, che si adatterebbe molto bene a una trasposizione cinematografica o televisiva. Una storia che calza a tutti perché, come dichiara Kekko nel libro, “dentro ognuno di noi c’è un Cash”.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER