The China study

Il premier cinese Chou En-lai all’inizio degli anni Settanta era gravemente malato: una patologia tumorale lo stava uccidendo. Per questo il suo primo ministro diede avvio ad una colossale ricerca riguardante l’intera Cina, per raccogliere più dati possibili e cercare di capire di più su quella e su altre terribili patologie degenerative. Oltre duemilaquattrocento contee cinesi e ottocento milioni di individui entravano così a far parte del “progetto di ricerca biomedica più ambizioso mai intrapreso”. La complessa elaborazione dei dati confluiva in un atlante che consentiva in modo evidente di monitorare la distribuzione geografica di differenti tipologie di cancro, che apparivano estremamente diffusi in alcune regioni e quasi assenti in altre. Inevitabile porsi una serie di quesiti: da cosa dipende la variabilità se il patrimonio genetico della popolazione è simile negli abitanti delle differenti contee? E ancora, che ruolo hanno i fattori ambientali, il modo di vivere e soprattutto l’alimentazione nell’origine e nella diffusione delle patologie degenerative?
Lo scienziato di fama internazionale Colin Campbell si occupa di alimentazione da oltre cinquant’anni e l’immensa mole di dati scientifici dello Studio Cina rappresentava un’occasione unica per un serio approfondimento di quelle che fino ad allora potevano apparire solo congetture. Con estremo rigore e chiarezza Campbell e suo figlio raccolgono in questo volume i risultati di decenni di studio ed analisi, mostrando la correlazione tra alimentazione, stato di salute delle popolazioni e diffusione delle patologie degenerative che colpiscono sempre più duramente i Paesi definiti civilizzati, nonostante gli stanziamenti milionari per la ricerca di nuovi farmaci e terapie. Un saggio da leggere e rileggere, da consigliare e regalare per conoscere, perché “chi non conosce il cibo non può capire le malattie dell’uomo”. Così, perlomeno, diceva Ippocrate.


Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER