Come Proust può cambiarvi la vita

Come Proust può cambiarvi la vita

È possibile che la cultura e la storia del pensiero riescano a costituire una terapia capace di curare i mali del nostro tempo. Che perfino da un’esistenza eccentrica come quella di Marcel Proust e da una monumentale opera letteraria qual è la Recherche sia possibile trarre spunti di riflessione e insegnamenti in grado di cambiare la nostra vita. Ed è così che un romanziere sofferente e solitario, cagionevole di salute e del tutto estraneo al gioco sociale, famoso non certo perché avesse una predilezione per il bridge o lo sport all’area aperta, un uomo che non si toglie il soprabito neppure a tavola e che trascorre quattordici anni a letto a scrivere un romanzo di straordinaria lunghezza senza neppure una comoda lampada da comodino nasconde tra le pieghe della vita e tra le pagine della sua opera imprevedibili spunti preziosi per quanti siano interessati a migliorare la propria condizione di vita. Di primo acchito sembrerebbe uno scherzo. Ma se vi lascerete prendere per mano dallo humour britannico e dalla profonda sensibilità dell’autore vi troverete più di una ragione per ricredervi…

Alain De Botton, figlio del finanziere e collezionista d’arte Gilbert de Botton, è uno scrittore nato a Zurigo nel 1969 che vive a Londra, dove scandaglia la cultura alla ricerca di argomenti di interesse universale da una prospettiva originale e attuale. Il suo Come Proust può cambiarvi la vita è un libro capace di darci quel surplus di realtà, di senso, di profondità conoscitiva che la solida compostezza formale di molti profili critici ci vietano, nella loro austera e meccanica prevedibilità. Scritto con un tono accattivante e immediato, il testo scolpisce una ritmica che mescola mirabilmente aneddoti biografici proustiani, brani estrapolati dalla Recherche e un corredo di riverberanti riflessioni sulla condizione esistenziale dell’uomo. Il risultato è gradevole, sia per la rara capacità di reperire nel magma complesso dell’opera letteraria questioni che ci riguardano da vicino, sia per la lucidità con la quale, attraverso fatti non memorabili, la massima intensità raggiunta nella curvatura interna di una verità esistenziale rende essenziale e utile ancora oggi la figura di Marcel Proust.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER