Come in un film

Come in un film
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Lei e lui si conoscono per strada. Lui le accende una sigaretta, lei aveva dimenticato l’accendino. Lui si allontana. Potrebbe esser finita così, invece lui entra in una pasticceria poco distante, compra un bignè e torna indietro per regalarlo a lei. Un passante conferma: “L’ho visto camminare col bignè in mano”. “Quando stacchi?” “18.30” È il loro primo appuntamento. Finiscono per caso in un cinema squallido, ma il film mica lo vedono: è tutto un avvinghiarsi, un toccarsi, uno scoprirsi. Diventerà un’abitudine: andare in quel cinema, s’intende. E pure tutto il resto, si capisce. La prima settimana fanno l’amore 28 volte, dice lui. Lei conferma. Poi perdono il conto. Più avanti ci saranno da contare solo i piatti rotti e le urla. Però sarà un momento, dopo, come in un film, arriverà il passaggio nel quale il tempo fila veloce e i protagonisti si dicono varie cose, ma tu non le senti, perché c’è una canzone d’amore a tutto volume a sovrastare le parole. Poi eccola: la noia. Tipo quando al cinema stai per addormentarti. Alti e bassi. Che sia finita? I vicini di casa, tra periodo sesso a ogni ora, secondo tempo con stoviglie rotte e canzone d’amore a tutto volume, vivrebbero pure felici e contenti se quei due si lasciassero. I titoli di coda tuttavia sono ancora lontani, bisognerà vedere il resto: la vita non è una commedia prevedibile…

Ricordate quei vecchietti in Harry ti presento Sally che raccontavano il loro primo incontro? In modo simile, in Come in un film di Régis De Sá Moreira una coppia francese dialoga sul proprio rapporto e lo fa senza metterci fronzoli o riflessioni filosofiche, ma rivelando una storia pura e vera, senza la paura di dire le cose come stanno (che ha visto tutta la saga di Twilight anziché l’opera omnia di Ozu, ad esempio, e te ne racconta pure la fine, tanto si sa che sotto sotto l’hai vista anche tu). Costruito come una sceneggiatura, ricco di humor genuino e di una miriade di comparse che partecipano al discorso amoroso, Come in un film brilla soprattutto per l’onestà con cui mette in mostra quel caos che è la vita di coppia: lei e lui, tanto per dirne una, non si vergognano di ammettere che i momenti migliori li hanno trascorsi nei gabinetti e “la lista dei bagni” frequentati durante la loro relazione è paradossalmente il momento più alto e sincero dell’intero libro. L’autore avrebbe potuto intitolarlo Una storia vera, citando un film famoso che magari i protagonisti hanno visto (sempre che non si siano addormentati durante tutte quelle scene col trattore, roba che puoi commentare davvero solo assieme a una persona con la quale hai molta confidenza).



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER