Confessioni di un'ereditiera

Confessioni di un'ereditiera
"Vorrei rivelare uno dei miei più grandi segreti: ho i capelli ricci". Praticamente chiunque, almeno nei Paesi occidentali (ma non solo, credetemi) conosce Paris Hilton o ne ha almeno sentito parlare una volta. La cosa non sorprende, visto che la rampolla della famiglia di albergatori più ricchi e famosi del mondo è ovunque: in televisione, sulle riviste di gossip, su internet, sui cellulari, sui siti porno, alle feste, alle prime cinematografiche, in un reality-show targato Fox intitolato The Simple Life, ai concerti, in numerosi film. In più, sta registrando il suo primo album e - dulcis in fundo - ora ha pubblicato un libro. Un reportage fotografico coloratissimo (le immagini sono di Jeff Vespa), una morbida torta rosa shocking con intorno pagine di diario, consigli ai fans, riflessioni sapientemente scritte (ops! rivedute e corrette) dall'editorialista di Harper's Bazaar Merle Ginsberg. Paris esibisce la sua vita ed il suo vitino, entrambi da ereditiera doc, e detta la linea su look, accessori, vacanze, abbronzatura, dieta (la mia parte preferita: come definire se non geniale una dieta a base esclusivamente di patatine fritte, pasta, sushi, cioccolato e popcorn?). L'unica cosa che proprio non c'è in Confessioni di un'ereditiera sono...le confessioni! Eppure la filiforme ragazzaccia ne avrebbe di scheletri da tirare fuori dall'armadio, video porno autoprodotti in primis. Dobbiamo invece a malincuore accontentarci di un know-how per ragazze in astinenza da jet-set il cui sogno di una vita è essere perseguitate dai paparazzi. Non ci pesa, perché questo libro-confetto rosa è un puro oggetto da culto. Nostra Signora del Lifestyle, ora pro nobis.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER