Costellazioni familiari

Costellazioni familiari
La vita di ciascuno di noi è molto spesso condizionata da azioni, sentimenti e scelte che non ci appartengono veramente. A virare il nostro destino contribuiscono in maniera consistente e in alcuni casi irreversibilmente deleterea le interdipendenze con il sistema-famiglia dal quale proveniamo. Così accade che alcune malattie gravi, il desiderio di morte, le difficoltà di relazione o i problemi sul lavoro che ci assalgono impietosi e che noi immaginiamo come improvvise disgrazie, siano invece la conseguenza logica e altamente probabile di precisi “irretimenti” familiari che ci spingono inconsciamente ad agire comportamenti e patologie quasi per emulazione. Bert Hellinger, psicoterapeuta tedesco di fama internazionale e autore di questo libro che si presenta come una sequela di racconti e aneddoti raccolti in oltre trent’anni di esperienza e studio, ci illustra qui la sua teoria e il metodo terapeutico delle Costellazioni Familiari che pratica sui Clienti (e non Pazienti), per aiutarli a raggiungere benessere e armonia. Attraverso una “messa in scena” della famiglia con tutti i suoi membri rappresentati, il terapeuta-facilitatore cerca di fare emergere in modo intuitivo le collusioni esistenti tra i componenti di una famiglia o di un gruppo, evidenziando le dinamiche che causano sofferenza ai singoli. Quello cui si assiste durante una “rappresentazione familiare”, è bene sottolinearlo, non ha fondamenta scientifiche appurate, in quanto rientra nel campo della fenomenologia, tuttavia la tecnica di Hellinger prende spunto da vari altri saperi, che spaziano dalla teoria dei campi morfogenetici di Rupert Sheldrake agli studi di Masaru Emoto sulla “memoria delle acque”, ai diversi stati di coscienza che spiega l'ipnosi eriksoniana, fino ad altre modalità di percezione delle emozioni e delle sensazioni...
Leggere Costellazioni familiari è senza dubbio un’occasione speciale per entrare in contatto con il nostro “io” e scoprire, magari a sorpresa, che certi nostri destini sono appartenuti in realtà a chi ci ha preceduti. Spezzare  le catene a volte è una questione che ha a che fare con la consapevolezza. Questo saggio di facile e gradevole approccio può aprire una nuova strada alla nostra coscienza, impegnandola in una libera e interessante riflessione. L’avvertenza è soltanto una: Hellinger è un ultraottuagenario professionista serio e assolutamente affidabile, ma i suoi numerosissimi e tradottissimi scritti, frequentemente infarciti anche di immagini evocative “spiritualità”, hanno generato schiere di adepti, diciamo così, eccessivamente invasati… Dunque, che il buon senso prevalga sempre!

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER