Di diverso parere

Di diverso parere
Paolo Bianciardi è un giornalista, addetto stampa del Comune più ‘rosso’ d’Italia. Detesta essere chiamato addetto stampa, lo trova svilente ma sa che in un Palazzo Pubblico non può sperare in qualcosa di più. Stampa al servizio di Sindaco e assessori, giornate troppo simili l’una all’altra da passare in spazi angusti davanti a monitor vetusti sommersi di carte, documenti e quotidiani. Spazi condivisi con colleghi di cui si conosce sempre troppo poco, con cui non si condivide quasi nulla. E il venerdì sera, ogni venerdì sera, anela la fuga al solito locale dove bere un paio di birre e chiudere con lo stesso rituale di sempre la settimana da “statale”. Anche quando sa che dovrà rientrare in ufficio pure di sabato. Ed è proprio un sabato mattina cominciato come tanti altri che in ufficio rinviene il cadavere di Walter, il collega della scrivania di fronte alla sua che aveva lasciato la sera prima alle prese con una conferenza stampa sulla costruzione di un nuovo ospedale che sarebbe toccata a lui, se non avesse avuto problemi con il dirigente Allegrini. Walter, l’unico con cui avesse un rapporto un po’ più amichevole, l’amante di gialli che cercava in tutti i modi di convincerlo a riprenderne la lettura, lui che di gialli in gioventù ne aveva divorati un’infinità e che poi all’improvviso aveva smesso del tutto. Suo malgrado, anche solo per difendersi dall’accusa di essere il colpevole dell’omicidio, dovrà riprendere in mano proprio quel genere di libri per seguire una pista lasciata dalla stessa vittima poco prima di morire…
Paolo Ciampi, giornalista e scrittore fiorentino, costruisce un giallo sfidando le regole classiche dei polizieschi di Van Dine, che inserisce sapientemente nella trama del romanzo. E vince la sfida. Di diverso parere è un noir ben scritto che non riesce per la sensazionalità della trama ma per il coraggio di raccontare una storia di cui potremmo aver letto nelle cronache dei quotidiani, specchio di una realtà che conosciamo fin troppo bene e a cui rischiamo di assuefarci. 

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER