Dicono che domani ci sarà la guerra

Dicono che domani ci sarà la guerra

Enrico non vede l’ora di partire per il fronte, di partecipare a “sa Gherra Manna” che finalmente lo porterà lontano dalle capre, dalla fame cronica, dall’indifferenza di una matrigna che non ha mai accettato e dalle botte di un padre incapace di trasmettergli affetto. In fondo la guerra durerà poco, i sardi sono combattenti valorosi e conquisteranno il fronte al grido di “Avanti Savoia!”. Enrico è alimentato dall’orgoglio, dalle frammentarie e confuse notizie che raggiungono la campagna, da un’illusione di grandezza e riscatto. Solo al fronte scoprirà la verità: la concretezza del sangue che imbratta la bella divisa verde, la paura di morire lontano da casa, il freddo e le lunghe marce. E sarà la volontà di costruirsi un futuro migliore e il desiderio di avere al suo fianco quella ragazzina dagli occhi neri, Paska, sorella del suo compagno d’armi Simone Malanima, a dargli la forza per imbracciare il suo fucile Carcano 91 e continuare a sparare...

Arba racconta le vicende della Grande Guerra (1915-1918) e gli avvenimenti politici successivi attraverso l’esperienza del soldato Enrico: dalla figura di D’Annunzio che con la sua retorica sprona i soldati alla conquista di Fiume – il “vate” guidò i Granatieri di Sardegna nell’annessione della città al Regno d’Italia, da lui proclamata il 12 settembre del 1919 -, alla confusione politica che apre la strada al fascismo, alla violenza delle camicie nere e all’avvento di Mussolini. Una ricostruzione quanto più possibile obiettiva che mostra come la manipolazione delle informazioni possa condizionare gli uomini e spingere a scelte catastrofiche. Come l’orgoglio patriottico e il campanilismo si scontrino con la vita di tutti i giorni, i legami famigliari, le amicizie e il rincorrere grandi ideali lasci spesso polvere e sogni infranti tra le mani. Eppure la storia si costruisce grazie al sacrificio di queste singole esistenze.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER