Divorare il cielo

Divorare il cielo
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Nella làmia di famiglia in Puglia, Teresa trascorre i giorni d’estate, in compa-gnia della nonna e del padre. In una notte, scandita solo dai suoni della cam-pagna, il sonno di Teresa è interrotto da alcuni rumori in cortile, provenienti dalla piscina della casa, seguito da bisbigli e risate trattenute. Tre ragazzi, po-co più che bambini, sono entrati nel cortile della proprietà per una nuotata in piscina. “Quelli della masseria”, li chiamava la nonna, alludendo ai ragazzi della tenuta limitrofa. Mossa più dalla solitudine delle giornate trascorse nella làmia che dalla curiosità, Teresa, nello sporgersi dalla finestra per osservare i ragazzi, vorrebbe unirsi a loro in piscina. Ma questo pensiero è allontanato dai rumori e dalla vista del padre e di Cosimo, il custode, che, nel precipitarsi contemporaneamente in cortile, si lanciano all’inseguimento degli “invasori”, con tanto di grida e del lancio di un sasso per scacciare gli intrusi. Il giorno seguente, durante il pranzo, i tre ragazzi si presentano nuovamente, questa volta per porgere le loro scuse per l’accaduto della notte precedente. Teresa ha modo di riconoscere appena uno dei tre, Nicola, il più alto, e, sebbene non ricordasse gli altri due, la sua attenzione cade proprio su questi, Tommaso e Bern, poiché troppo diversi tra loro, il primo con una carnagione chiarissima e le sopracciglia bianche, il secondo bruno ed abbronzato. Ma le scuse non sono sufficienti: infatti Cesare, il padre di Nicola, ritiene che alla prima occasione utile i ragazzi debbano rimediare, rendendosi d’aiuto alla làmia in caso di bisogno…

Il nuovo romanzo di Paolo Giordano, Divorare il cielo, è caratterizzato da una storia molto articolata, che si svolge in un arco di tempo di circa 18 anni a partire dall’estate trascorsa in Puglia dalla protagonista nel pieno dell’adolescenza, all’età di 14 anni. Il pensiero inevitabilmente torna a La solitudine dei numeri primi, ma solo per avere a fattor comune con il primo romanzo la caratteristica di raccontare una vicenda da uno stato giovanile fino all’età adulta, l’età delle scelte e della maturità. In Divorare il cielo, Giordano ci racconta principalmente la storia di Teresa e di Bern, a cui la protagonista è legata. Un legame che apparentemente nasce come una banale conoscenza estiva, di quelle che passano e che lasciano un dolce ricordo, che si tramuta poi in una passione adolescenziale devastante, che non termina alla fine dell’estate, ma, in questo caso, diventa un legame indissolubile nel tempo. Altro legame viscerale è quello con la terra. Il richiamo della terra è infatti profondo, soprattutto per uno dei personaggi, Bern. Il romanzo è ambientato principalmente in Puglia ‒ a parte brevi episodi in altri luoghi ed un capitolo ambientato in Islanda ‒ e non potrebbe essere altrove! La regione, non solo per le sue caratteristiche paesaggistiche e morfologiche (gli ulivi, le costruzioni tipiche, come masserie e torri costiere, la terra rossa) continuamente richiamate nel romanzo, ma anche per gli eventi drammatici che hanno colpito proprio la sua terra (la piaga della Xylella fasti-diosa) entra prepotentemente nella trama e ne diventa parte integrante. Ma oltre a questi aspetti, il romanzo nel suo evolversi affronta altri temi (ad esempio, la religione, i rapporti tra fratelli, la difesa dell’ambiente, la morte), toccando anche argomenti piuttosto delicati (il desiderio di un figlio ed il disperato e vano tentativo di averlo a tutti i costi). Ma in alcune occasioni la stessa trama rasenta situazioni che rischiano di essere poco realistiche, quasi assurde, soprattutto verso il finale (la condizione estrema di Bern in Islanda) dando l’idea ‒ probabilmente errata, ma legittima ‒ di voler a tutti i costi stupire il lettore con situazioni imprevedibili, lasciando però un pizzico di delusione rispetto alle iniziali aspettative.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER