Dizionario del Western all'italiana

Dizionario del Western all'italiana
Un dizionario curato Marco Giusti - ovvero uno dei più famosi esperti del cinema di genere - che racchiude in oltre 750 pagine tutto quello che c'è da sapere sul fenomeno dello spaghetti western, esploso nel nostro paese (e in tutto il mondo) nel 1964 grazie al successo mondiale di “Per un pugno di dollari” di Sergio Leone e proseguito fino ai tardi anni '70. In apertura un lungo saggio introduttivo in cui Giusti ripercorre l'intera storia del genere, seguito dalle oltre 800 schede del dizionario vero e proprio, suddivise tra quelle con i crediti e le trame dei singoli film e le bio-filmografie dei personaggi che hanno dato almeno un contributo al genere. In appendice, oltre a una lunga e dettagliata bibliografia, un capitolo dedicato ai corti pubblicitari di matrice western girati per “Carosello”...
Marco Giusti, noto al grande pubblico televisivo soprattutto per esser stato l'ideatore di Blob assieme a Enrico Ghezzi e più recentemente per la trasmissione di Raidue “Stracult”, si getta nella titanica impresa di catalogare la sterminata produzione di western cinematografici realizzati al di fuori degli Stati Uniti. Infatti, nonostante il titolo del suo dizionario possa risultare fuorviante, Giusti non limita il suo campo d'azione esclusivamente all'analisi dei western "all'italiana", inoltrandosi anche nel vasto e poco esplorato territorio dei molti epigoni prodotti negli altri Paesi europei: dalle più affini produzioni iberiche (in Spagna furono girati moltissimi dei nostri spaghetti, anche in co-produzione) e tedesche, fino a quelle più esotiche girate in Turchia o nell'Europa dell'est, anche se per molti di questi titoli spesso ci si limita a una semplice catalogazione. Un lavoro indubbiamente approfondito quello di Giusti che, con le numerose e interessanti interviste (fra cui molte inedite) presenti all'interno della schede dei singoli film, riesce a fornire al lettore - dal più occasionale al vero e proprio appassionato – tantissimi aneddoti, notizie e curiosità riguardanti il “dietro le quinte” dei vari film. Tuttavia se si deve muovere una critica a questo lavoro, va fatta in merito ai numerosi errori presenti all'interno del testo. Se in un'opera di questa ampiezza si può certamente chiudere un occhio sui semplici refusi, alcune sviste clamorose, come l'errata notizia riguardante la scomparsa del regista dell'apprezzato “Sentenza di morte” Mario Lanfranchi (avvenuta nel 2006 secondo la scheda a lui dedicata ma presente in carne e ossa il 23 giugno 2007 all'annuale Appuntamento a mano armata organizzato dalla Pollanet Squad in quel di Cattolica), non possono sicuramente essere taciute, con la speranza che vengano corrette in occasione di una nuova edizione di questo comunque indispensabile dizionario.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER