Donne innamorate

Donne innamorate
Inghilterra. Le sorelle Brangwen, Ursula e Gudrun, vivono nella cittadina di Beldover: la prima è un’insegnante di letteratura inglese e la seconda è un’artista, una scultrice, e fondamentalmente è uno spirito libero che ha viaggiato e conosce bene il mondo. L’esistenza di Gudrun si incrocerà con il bello e prestante Gerald Crich, che ereditando le miniere paterne ne è divenuto proprietario e le gestisce con uno zelo a dir poco ammirevole. Ursula, invece, conoscerà l’ispettore scolastico Rupert Birkin, cupo e estremamente riflessivo…
Pubblicato nel 1920, Donne innamorate costituiva, nelle intenzioni dell’autore, la continuazione ideale de L’arcobaleno da cui però si discosta sia per lo spirito sia per l’ambientazione: i personaggi, infatti, si muovono in un’epoca dominata dal progresso industriale e urbano in un cielo grigio come quello delle miniere di carbone. Lawrence, con questo romanzo intenso e profondamente meditativo, caratterizzato da una ininterrotta non-azione, ha abbandonato la tradizione naturalista e con essa lo schema classico del romanzo ottocentesco per far spazio a riflessioni di natura prettamente metafisica. Donne innamorate è privo di un disegno coerente e lineare e possiede, invece, una sua propria ondulazione data da lunghi, spesso lunghissimi dialoghi, da considerazioni profonde sull’uomo e sulla natura che si adagiano su uno sfondo pessimistico cosparso da momenti di altissimo lirismo. Al di là del titolo che farebbe pensare a tutt’altro, l’opera scandaglia con meticolosità l’animo umano nelle sue diverse sfaccettature e, soprattutto, analizza i rapporti tra uomo e donna facendo dell’amore quasi un’esperienza mistica. È palese come l’Ottocento qui sia ormai alle spalle, le donne di austeniana memoria non ci sono più: abbiamo donne autonome, coraggiose che non vivono più in funzione del matrimonio. E se per le signorine Bennett il matrimonio era una meta, per Ursula è la fine di ogni esperienza.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER