Eleonor Oliphant sta benissimo

Eleonor Oliphant sta benissimo
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Eleonor Oliphant è una donna sui trent’anni, che conduce una vita scandita dalla routine quotidiana. Lavora per un’agenzia di graphic design e tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, entra in ufficio alle 8.30 ed esce alle 17.30, prendendosi un’ora per la pausa pranzo. Non pranza con i colleghi, solitamente non parla con nessuno, trascorre la sua ora di pausa mangiando un sandwich, leggendo il “Daily Telegraph” e ritagliandosi un po’ di tempo per le parole crociate prima di riprendere il lavoro. Abita da sola e passa le serate in solitudine. Mentre prepara la cena ‒ solitamente pasta al pesto ed insalata ‒ ascolta The Archers, il radiodramma trasmesso da BBC4. Dopo la cena, legge un libro, a meno che non ci sia un programma consigliato dal “Telegraph”. Tranne il mercoledì sera, in cui, abitualmente parla al telefono con la madre. Il venerdì pomeriggio, dopo il lavoro, si concede un giro da Marks & Spencer prima di tornare a casa. Poi, va da Tesco Metro a prendersi una pizza margherita, del Chianti e due bottiglie grandi di vodka, la Glen’s. Quanto basta per avere la scorta per tutto il weekend. Non ha amici, il telefono non suona spesso, nessuno visita la sua casa, a parte qualche venditore professionale di servizi o qualche tecnico dei contatori. Vive una vita di solitudine. Ma Eleonor è orgogliosa di cavarsela da sola, di non aver bisogno di nessuno, di essere autosufficiente. O almeno cosi sembra…

Eleonor Oliphant sta benissimo, primo romanzo di Gail Honeyman, è una piacevole scoperta e un’interessante lettura, anticipata dalla immancabile fascetta promozionale che lo definisce il caso editoriale dell’anno. In Italia è arrivato nelle librerie a distanza di un anno dalla sua pubblicazione nel Regno Unito, dove ha ottenuto il Costa Book Awards. Un romanzo in cui la protagonista, Eleonor, incuriosisce il lettore per il modo di condurre la sua vita, piena di rituali e di piccole abitudini, lo diverte con le sue convinzioni ‒ discutibili o meno, ma comunque convinzioni ‒ su persone o situazioni, con le sue massime che ama tirar fuori o ripetersi, dalle quali c’è sempre qualcosa da imparare o con la descrizione di situazioni che la vedono protagonista, talvolta esilaranti. Man mano che entriamo nella sua quotidianità, scopriamo però la vera Eleonor, una ragazza a cui la vita potrebbe offrire molto, ma sostanzialmente una persona sola, senza una vita sociale, senza amici e persone care che la circondano. Infatti, il tema principale di questo romanzo, l‘idea da cui è nato il libro, come ha dichiarato la stessa Gail Honeyman in un’intervista rilasciata al quotidiano “The Guardian”, è proprio la solitudine. Lo spunto per il personaggio è nato da un articolo di giornale letto dal’autrice sul’argomento anni fa, che riguardava, in particolare, la solitudine delle persone giovani piuttosto che di quelle anziane. La Honeyman rimase particolarmente colpita ed iniziò a pensare che molte potevano essere le cause per cui persone anche giovani potessero trovarsi in quella condizione, loro malgrado. Attraverso la narrazione della quotidianità “apparentemente” normale della protagonista, nella quale emerge anche il passato, che la stessa Eleonor vorrebbe magari dimenticare, ci rendiamo conto come a volte la solitudine sia frutto di una serie di eventi o di pregiudizi, e come in tale condizione ci si possa trovare senza volerlo o solo perché non si ha la forza di reagire agli eventi. Ma Eleonor questa forza l‘ha trovata, in se stessa, attraverso piccoli gesti, semplici azioni di solidarietà o semplicemente aprendosi al mondo e alle persone che la circondano o che entrano nella sua vita, seguendo i loro consigli e porgendo il lato migliore di sé. Una storia contemporanea, nella quale molti possono riconoscersi, che dimostra come sia possibile rialzarsi, reagire, fino ad arrivare a stare bene, veramente.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER