Escort life

Escort life
Una inchiesta in due parti che studia l’evoluzione e analizza il fenomeno delle squillo di lusso, le cosiddette “escort”. Si comincia con un excursus storico dettagliato sulla nascita del 'mestiere più antico del mondo' e si scopre che: nella Grecia antica la prostituzione era addirittura finanziata dalla pòlis e le prostitute erano considerate alla stregua di sacerdotesse; a Roma c’erano le meretrix (cioè quelle cortigiane di lusso ricercate dalle classi elevate) e le lupae (le meretrici di infimi bordelli destinati al popolo); Napoleone fu il primo a regolamentare dal punto di vista legislativo il fenomeno; in Italia le case chiuse furono legalizzate nel 1890 ed erano frequentate anche da donne benestanti; il criminologo Cesare Lombroso equiparò nei suoi studi la meretrice al delinquente nato. Tornando ai giorni nostri si prosegue con alcune storie vere e confessioni di escort (virtuali e reali) a cinque stelle: donne interessanti ed affascinanti che con il loro mestiere inseguono il denaro (“I vantaggi di questo mestiere sono che guadagni bene e ti mantieni in forma”) ma anche i loro desideri (“Ho scelto di fare la escort per sentirmi più donna”), le loro pulsioni erotiche (“Mi piace fare sesso”), le loro fantasie e le loro fragilità. L’inchiesta prosegue analizzando numeri e caratteristiche delle escort di lusso oggi in Italia, tariffe comprese, considerando il fenomeno della prostituzione di lusso nella prospettiva cibernetica dell’era virtuale e dando ampio spazio alle voci delle protagoniste. Nella seconda parte c’è spazio per le inevitabili riflessioni dando voce agli esperti (tra i quali il criminologo Francesco Bruno, lo psichiatra Paolo Crepet e il chirurgo estetico Nicolò Scuderi) e ai VIP di turno (da Paola Barale a Lidia Ravera)... Tutto quello che avreste voluto sapere sul cyber-sesso e non avete mai osato chiedere, si potrebbe dire di questo libro parafrasando l’ormai storico volume che il sessuologo David Reuben pubblicò negli anni ’70 contribuendo a scardinare la rigida morale americana. Il best seller del dott. Rueben (portato sullo schermo da un irresistibile ed ispirato Woody Allen, ve la ricordate la scena geniale degli spermatozoi in attesa del “lancio”?) affrontava in modo esplicito argomenti altamente scabrosi per quei tempi ma decisamente utili per migliorare conoscenze e prestazioni: dal sesso anale al punto G, dall’orgasmo multiplo alle dimensioni del pene. Ora si passa al sesso ai tempi del pc. Chi si nasconde dietro nickname improbabili e orgasmi virtuali? E’ proprio questo che ci svela Grazia Visconti, giornalista e scrittrice, che ha realizzato con questo saggio un affresco davvero completo sulle escort e sul cyber-sex: due mondi che con internet hanno finito per fondersi polverizzando in pochi anni tutti gli altri 'canali' del sesso a pagamento. Una inchiesta ad alto voltaggio erotico – si evita di perdersi tra dominatrix, fetish, advertising e sicure meeting grazie ad utilissimo glossario in calce– ma allo stesso tempo profondamente accurata (l’autrice ha impiegato 3 anni per raccogliere tutto il materiale), coinvolgente (grazie anche ai molti richiami alla cronaca e a vicende reali di clienti e prostitute), attuale (è cronaca di questi giorni un disegno di legge che dovrebbe, più o meno discutibilmente, regolamentare la materia) e a tratti sorprendente. Cambiano i tempi e cambiano anche i modi per inseguire l’eros, e così si è passati dalla ricerca del piacere al motore di ricerca. Cherzez la femme… pardon, il pc.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER