Fangirl

Fangirl
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

L’università, il corso di scrittura creativa, una compagna di stanza che non conosce e ha l’aria tutt’altro che rassicurante. Se ci mettiamo pure che sta per separarsi per la prima volta dalla sua gemella Wren, la vita di Cath sta decisamente per cambiare. L’unica costante che lega la sua opaca esistenza da liceale a quella tutta nuova e frenetica del college, è la sfrenata passione per Simon Snow e la serie fantasy di cui è protagonista. Cath smetterebbe persino di respirare, ma mai di scrivere delle avventure dei suoi beniamini sul sito in cui pubblica fanfiction, semplicemente perché Simon, Baz e tutto il mondo degli Arcimaghi a lei sembrano infinitamente più reali della sua vita. Intrappolata in fantasie tardo-adolescenziali riuscirà mai a farsi degli amici? A trovare un ragazzo vero che voglia baciare, a superare gli esami e magari a uscire dal suo guscio tutto fantasy e magliette oversize? Per adesso non è neppure riuscita a trovare la mensa da sola. Con i suoi maglioni di lana grossa e gli occhiali incollati sul naso, nel suo primo anno al college Cath è tutto fuorché interessata alle relazioni umane. Se lei e Wren sono due gocce d’acqua qualcuno ultimamente deve aver scambiato le bottiglie, perché l’una non fa che andare alle feste e stordirsi a sorsi di tequila, e l’altra se ne sta chiusa in camera a evitare il mondo reale, cercando rifugio tra le avventure dei suoi eroi di celluloide. Riuscirà Cath a smettere i panni tristi della matricola nerd prima che finisca l’anno?

La vita è come un libro di cui ogni giorno sfogliamo una pagina, ma la protagonista di Fangirl sembra preferire i libri di qualcun altro, nella fattispecie la saga Simon Snow di Gemma T. Leslie, otto volumi pubblicati tra il 2001 e il 2012 che hanno appassionato milioni di lettori nel mondo. Quando si preferisce la fantasia alla realtà, il rischio è quello di perdersi nei suoi meandri d’infinite opportunità senza più riuscire a cogliere quelle offerte dalla vita vera. Attraverso Cath Rainbow Rowell svela astutamente alcune funzioni della narrativa, specie quella rivolta a un pubblico non ancora adulto. Mettendone in luce la sua qualità come forma di evasione, e quanto essa si riveli essere un porto sicuro in cui approdare ogni volta che apriamo il nostro libro preferito. L’alter-mondo narrativo è una sorta di nido disposto ad accogliere tutti, in cui qualcun altro ha deciso cosa debba accadere, chi debba viverci e quando scrivere la parola fine. Ma per chi scrive fanfiction l’obiettivo è quello di prolungare all’infinito una realtà parallela, magari alterandone i contorni o come Cath immaginando un amore gay tra Simon e Baz che nella versione ufficiale non esiste. Tutto pur di tenere in vita quell’universo e così forse anche il proprio lato infantile, quello disposto a credere nell’impossibile. Magia della scrittura o complesso di Peter Pan? Decida il lettore a quale categoria ascrivere Fangirl, che si rivela essere un intelligente romanzo di formazione, uno spassoso viaggio alla scoperta dell’animo umano.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER