Filosofi martiri cannibali

Filosofi martiri cannibali
L’amicizia è un contratto sottinteso fra due persone sensibili e virtuose. Sensibili perché un solitario può non essere un malvagio ma tuttavia vivere senza avere contezza dell’amicizia. Virtuose perché un malvagio non può avere intorno che complici. Così come un politico dei faziosi, o un principe null’altro che cortigiani. L’amore, invece, è per tutti lo stesso. Lo diceva già Virgilio nel terzo libro delle Georgiche: “Amor omnibus idem”. Per avere un’idea dell’amore, la cosa migliore da fare è dare un’occhiata ai passeri in giardino, o ascoltare i nitriti del cavallo, i cui occhi brillano, che viene condotto dalla giumenta che lo aspetta placida. Se l’amore ci fa perpetuare la specie, l’amor proprio viceversa è lo strumento della nostra conservazione, è necessario, ci è caro, ci dà piacere e bisogna tenerlo nascosto. Anche l’anima è nascosta. Meglio, non si vede. E quanto sarebbe bello, invece, poterla vedere. Osservare come sia fatta, per così dire, fisicamente. Non è possibile. Eppure, si sa che esiste…
Amicizia, amore, amor proprio, anima, ateo, bellezza, bestie, cannibali, carattere, certezza, dogmi, entusiasmo, fanatismo, fede, filosofo, guerra, idea,  leggi civili ed ecclesiastiche, libertà di pensiero, martire, morale, necessario, orgoglio, patria, senso comune, teista, teologo, tirannia, tolleranza, uguaglianza, virtù. Trentuno parole, trentuno concetti, trentuno lemmi. Ovviamente in ordine alfabetico. D’altronde, si tratta di un dizionario. Filosofico. Scritto, va senza dirsi, splendidamente. Perché ogni definizione è un racconto, insegna e affascina, spiega l’argomento, con esempi, paragoni, immagini. E in questo agile, coltissimo e piacevole testo c’è tutta la storia del pensiero filosofico e non solo dagli albori fino al tempo dell’autore. Voltaire. Il padre dell’illuminismo, della modernità, colui che ha piantato il seme della pianta che siamo. E c’è tutto Voltaire. E quel che è bello, è che sembra scritto domani. Perché le domande che l’uomo si pone, in fondo, e per certi versi per fortuna, sono sempre le solite. Semplicemente straordinario.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER