Flood

Flood
Nel sotterraneo umido e sudicio di una cattedrale vengono gettati, per l'ennesima volta, dopo l'ennesimo tormentoso trasporto, i corpi magri e lividi di cinque ostaggi. Insieme a loro c'è anche  Grace, una neonata frutto di uno stupro. Lily, Gary, Piers ed Helen ancora non sanno che dopo cinque anni di prigionia la loro liberazione è imminente. Tantomeno possono prevedere che la ritrovata libertà sarà solo la porta per rientrare in un mondo che ormai non è più quello che ricordavano. Gli occhi di questi protagonisti, da zero, al pari del lettore, devono imparare a riconoscere un mondo che sta cambiando ad una velocità impressionante. È l'estate del 2016 quando un'alluvione inaspettata rompe le vecchie barriere di flusso del Tamigi; Londra è invasa dall'acqua. Da questo momento gli eventi precipitano: il caso non è isolato, altre città al capo opposto del mondo stanno vivendo lo stesso allarme; il livello del mare si sta alzando a ritmi mai visti prima e le coste rischiano di essere sommerse nel giro di pochissimi anni; i vecchi modelli previsionali sul cambiamento climatico non funzionano più e nessuno sembra in grado di spiegare cosa stia accadendo... 
Seguendo i percorsi dei protagonisti nella loro graduale presa di coscienza, e dei numerosi personaggi che a loro si affiancano nel corso del romanzo, Stephen Baxter ci trasporta in una vera e propria apocalisse acquatica tentando di immaginarne gli sviluppi e prevederne gli scenari. Alla fine di questo viaggio temporale di più di trent'anni (la vicenda si conclude nel 2052) cosa sarà rimasto del mondo che ci è familiare? Cosa sarà sopravvissuto dell'umanità che conosciamo? Flood  è un romanzo accattivante, raccontato con estremo pathos dal suo autore. Baxter sa dosare colpi di scena che tengano viva l'attenzione del lettore e alternarli con momenti di intimità umana, calore e amicizia. È appunto l'affetto che tiene uniti i protagonisti (già indissolubilmente legati dalla dolorosa esperienza della prigionia) ad essere il vero collante e motore della vicenda. Il linguaggio scorrevole e vario invita a seguire lo sviluppo degli eventi senza deludere le aspettative. Flood è un ottimo romanzo di fantascienza, con un autore che dimostra di avere buona competenza della materia e nessun timore nello scartare un classico lieto fine. Solo un piccolo barlume di speranza si concede al lettore...«cos'è l'Arca due?».

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER