Forbici vince carta vince pietra

Forbici vince carta vince pietra
I pellegrini si affollano alle porte del tempio, pochi di loro indossano il curioso saio chiaro e il cappello del penitente. Io sono uno di questi. Un pellegrinaggio è una cosa seria, giusto farlo secondo le regole del Buddha. La bici in carbonio non è poi così leggera, tuttavia ostacola poco i miei movimenti. "Qualsiasi viaggio, per quanto lungo possa essere, inizia sempre da un primo passo", dice il Buddha. Non ho dubbi che il mio viaggio sarà lungo e incerto, dopotutto ottenere il perdono del genere umano intero non è cosa scontata... Corrono tutti in questo paese. Fra strade polverose e improvvisate le jeep tentano di farsi largo fra la folla di profughi. Donne, bambini, uomini, vecchi animali, è un flusso continuo e inarrestabile. Intere popolazioni che defluiscono dalle loro terre per andare chissà dove. L'Africa ha visto fin troppo spesso simili scene, non di tali proporzioni però. C'è un posto di blocco, uomini neri in divisa governativa. Dietro la linea delle colline vedo già la cosa aliena, continua a espandersi...
Spinta dal successo editoriale de Il fiume degli dei, "Urania" propone stavolta non un nuovo romanzo di McDonald ma una collezione di novelle apparse fra il 1990 e il 1998. Pubblicati in contesti editoriali e momenti diversi, questi racconti denotano comunque un aspetto fondamentale dell'opera di questo autore europeo: la sapienza antica può contenere in sé i mezzi e gli spunti per l'innovazione più spinta. Questo forse il senso vero della piccola rivoluzione operata dallo scrittore irlandese anche nelle sue opere principali. Lo spostamento del focus narrativo verso il lontano oriente e le profondità dell'Africa non è tanto dovuto a quanto sta realmente succedendo ai giorni nostri. Qui è l'origine della sapienza del genere umano, da qui può giungere innovazione o distruzione. Sta forse qui l'origine dell'ascesa economica di questi Paesi? Chissà. Dopotutto, sembra voler dire l'autore, la sapienza antica contiene i germi del bene e del male. Ciò che è distruzione, dunque, si può inaspettatamente volgere in rinascita.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER