Fra le lenzuola e altri racconti

Fra le lenzuola e altri racconti
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

O’Byrne ha sempre invidiato suo fratello, i suoi successi e nonostante i sentimenti non propriamente positivi che prova nei suoi confronti, sente la necessità della sua approvazione. È di bassa statura O’Byrne e quando raggiunge il negozio di Harold a Soho, con le sue scarpe rialzate, deve inventarsi qualcosa per contrastare lo sguardo sprezzante di suo fratello, qualcosa che potrebbe fargli guadagnare stima ai suoi occhi: lo scolo! Ecco, è stato assente perché andato dal medico per via di quella malattia sessualmente trasmissibile. Detto fatto, successo ottenuto! Una bella pacca sulla spalla da quel fratello che forse lo ritiene una nullità. Harold esce per delle commissioni e O’Byrne rimane da solo in quel negozio di riviste pornografiche e bambole gonfiabili, pensando alla serata che lo attende con Pauline, la sua piccola dolce infermiera. Intanto però deve telefonare a Lucy, per dirle che quella sera non andrà da lei… Un pasto consumato nel silenzio assoluto, non si è sentito nemmeno il rumore delle linguette delle lattine che contenevano il cibo appena ingurgitato e Sally Klee è ancora seduta al tavolo della sala da pranzo, che giocherella con dei fiammiferi usati. È così che la ritrova il suo compagno o per meglio dire il suo ex compagno, visto che ormai dormono in letti separati. È una scrittrice Sally, ha scritto un unico romanzo di successo e poi più niente. Ci prova eccome la donna a mettersi di fronte alla macchina da scrivere, ma nulla, non trova più ispirazione. Sarà anche per quello che è successo tra loro? Avevano un’ottima intesa, ma i gusti sessuali discutibili di lui, il suo eccessivo voyeurismo li hanno allontanati e l’unica cosa che adesso condividono è un assordante silenzio… In una stanza di primo mattino, c’è una bimba che fissa suo padre mentre dorme e lo sguardo di lei sveglia l’uomo. Henry dopo un sogno pari ad un incubo certo non si aspetta gli occhi fissi della sua bimba su di lui. Capricci di primo mattino quelli di Marie, la piccola che vive in carrozzina, domande strane e la pretesa di addormentarsi nel letto del suo papà, ma ancora per poco, perché la strada che conduce all’ufficio di Henry è lunga. Una vita pesante, solitaria, con tre mesi di retta non pagati all’istituto che accudisce la piccina mentre il papà è al lavoro: quel posto al Ministero, che non rende poi così tanto. Meno male che c’è la sua amica Diane, una vecchia innamorata, sofisticata, politicamente impegnata, disponibile…

Fra le lenzuola e altri racconti è l’opera d’esordio di Ian McEwan, pubblicata per la prima volta nel 1978. Il libro è uno scritto composto da sette racconti – Pornografia, Riflessione di un primate in cattività, Due frammenti: sabato e domenica, marzo 199-, Morta venendo, Fra le lenzuola, Su e giù, Psicopoli – in cui emerge una scrittura semplice, se pur intrigante, che dà già visibilmente forma a quello che sarà il McEwan della maturità. Un libro che è un concentrato di emozioni e di storie forti, dove la sessualità si mescola alla quotidianità e ai sentimenti. Narrazioni brevi e feroci come nello stile dell’autore, condite con una buona dose di squallore, che le rende giuste per chi apprezza racconti pregni di realismo e capaci, comunque, di sfiorare la realtà onirica. Un umorismo potente a tratti crudele, un’ironia sottile e pungente e una trama compatta e ammaliante, caratterizzano ogni racconto che compone il romanzo. Lo scrittore entra in punta di piedi nell’animo e nell’intimità dell’uomo, mettendo a nudo i meandri più torbidi del proprio io e consegnando al lettore una sua prima opera, che pur evidenziando uno stile acerbo, promette quella che poi si rivelerà una sorprendente grandezza narrativa. Un viaggio nel cuore e nella mente umana, quello di McEwan, tra la realtà e il sogno, che rende Fra le lenzuola e altri racconti un libro sorprendente, almeno tanto quanto geniale.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER