Galveston

Galveston
Roy Cady è un duro, uno di quelli che si cacciano nei guai con la stessa facilità con cui riescono a tirarsene fuori. La sua è una vita di espedienti e soprusi che, da un po’ di tempo, vengono ben pagati da Stan, un gangster di New Orleans. A lui piace come lavora Roy. È preciso, puntuale e, soprattutto, persuasivo nel modo giusto, quello che piace tanto ai boss della mala. Lou e Jay, suoi colleghi di recupero crediti forzoso e nefandezze assortite, sono seduti al bar con lui e bevono Johnny Walker in attesa di nuovi ordini che non tardano ad arrivare. Dovranno recarsi da un certo Sienkiewicz, un tipo che ha che fare con il sindacato dei portuali locali, e convincerlo, in un modo o nell’altro, a fare la cosa giusta. Un lavoretto di tutto riposo se nella testa di Roy non turbinassero strani sospetti e vecchi ricordi acuiti dall’impietosa diagnosi di cancro ai polmoni che gli è piovuta addosso come un fulmine a ciel sereno. È il 1987 e potrebbe essere il suo ultimo anno di vita…
Nic Pizzolatto, noto agli addicted dei serial televisivi come il creatore e il produttore di True Detective, scrive un noir polveroso e secco, in cui diluisce tra paesaggi brulli e desola(n)ti  la storia di questo antieroe in fuga, braccato da un male letale e da delinquenti che non vanno certo per il sottile. La sua corsa contro il tempo e contro il passato lo porta a prendersi a cuore la situazione della sbandata Rocky, una ragazza che, come lui, se l’è vista brutta con Stan e i ragazzi. Scapperanno a Galveston alla ricerca di un’ancora di salvezza ma le difficoltà non mancheranno  e le brutte abitudini saranno dure a morire. L’autore focalizza la propria attenzione su un’America dimenticata, ben lontana dal progresso ostentato e dall’edonismo sfrenato degli anni ’80, un’America essenzialmente povera e incastonata tra una profonda, oceanica sordità e una desertificante assenza di futuro. Su questo sfondo agiscono i pochi ma robusti personaggi che rivelano, come nella migliore tradizione noir, una malinconica profondità che non può non conquistare il lettore.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER