Giardini di saggezza in Occidente

Giardini di saggezza in Occidente

Nei racconti della Creazione che aprono la Genesi il libro del profeta Ezechiele già ci parla dell’Eden come modello di perfezione, luogo di ineguagliabile bellezza dove regna la Sapienza. Un giardino in cui Dio fa germogliare ogni sorta di albero non solo bello da vedere, ma anche portatore di frutti da mangiare. Tra tutti il più importante è l’albero della vita, insieme all’albero della conoscenza del bene e del male. E se proprio Dio onnipotente è il primo che pianta un giardino, questo è di sicuro il più puro dei piaceri come ci dice il teologo Francis Bacon cantore del progresso scientifico e non solo, ma non fu certo l’unico. Petrarca, così come Orazio quattordici secoli prima di lui, avevano cantato la bellezza e la necessità di avere un luogo tranquillo dove riposare, un “fazzoletto di bosco”, “un piccolo orto” di cui prendersi cura. Non stupisce quindi che Epicuro avesse fondato una scuola chiamata il Giardino e che Plinio il Vecchio attribuisse proprio a lui l’invenzione del giardino urbano. Leggenda vuole che ad Epicuro fosse legato anche il tema del giardino segreto. E ancora Seneca, Plutarco e Sant’Agostino, la vita negli eremi secolari circondati solo dalla natura, la ricerca di una vita felice che metta le proprie radici nella semplicità…

Quello che Hervé Brunon, direttore di ricerca al Centre André-Chastl, storico del giardino e del paesaggio, ci propone in questo breve ma intenso saggio è una lunga riflessione sullo stretto rapporto tra la natura in generale e il giardino in particolare e la storia della conoscenza e del pensiero, dimostrandoci come sia oggi più che mai importante costruire un rapporto di rispetto, di armonia e di riconoscimento con l’ambiente che ci circonda. Il giardino infatti è un luogo di elezione per la filosofia, la preghiera, la meditazione, luogo in cui è possibile specchiarci, riflettere il nostro pensiero in una corrispondenza di progetti e intenti. Il ruolo e l’attività che il giardino ha sempre incarnato fin dai tempi più antichi oggi è più che mai necessario, anche perché le domande a cui può “rispondere” sono quelle che l’uomo di ogni tempo continua a porsi. Ecco che in soccorso ci viene la saggezza che dalla Grecia antica, passando dalla tradizione biblica attraverso quella poetica e filosofica giunge fino a noi, alla nostra contemporaneità, fondendosi alla cultura letteraria.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER