Giochi criminali

Giochi criminali

Salento. Emma Blasi, insegnante di Lettere in pensione, conosciuta da tutti come “Medusa”,  è sempre stata segretamente innamorata del suo amico omosessuale Stefano Mallarmé, barone di Belcastro. Per vent’anni hanno condiviso un gioco in cui lui non ha mai vinto. Fino a quando non è stato ucciso… Napoli, anni Trenta. Il commissario Ricciardi è alle prese con una nuova indagine: è stato ucciso un “assistito” cieco, un uomo che parlava con le anime del purgatorio ricevendo numeri da giocare al lotto… L’avvocato Vincenzo Malinconico riceve una telefonata da un’amica di amici alle prese con un bizzarro caso di stalking… Bologna. Grazia Negro, incinta di due gemelli e fuori servizio per maternità, s’imbatte in una serie di strani suicidi accomunati dalla presenza di un’enigmatica ragazza…

Medusa, Febbre, Patrocinio gratuito e A Girl Like You: sono le quattro tessere che compongono il mosaico di Giochi criminali, antologia di racconti noir che porta la firma di quattro mostri sacri del genere. Giancarlo De Cataldo, Maurizio de Giovanni, Diego De Silva e Carlo Lucarelli declinano il tema del gioco a modo loro, dando vita a storie dolorose che raccontano la disperazione, la paura, il delirio, la morte. Un gioco che, quando ha a che fare con la vita, non ha regole, e se le ha, richiede il massimo azzardo. Il massimo tributo. E non c’e differenza di luogo, epoca o punto di vista: se il gioco è portato all’estremo, diventa pericoloso, sfocia nel proibito. Nel crimine. Proprio in quella landa sterminata e oscura che questi quattro autori sapientemente esplorano con quattro racconti che si completano con la loro eterogeneità. E al lettore, quindi, non resterà altro che iniziare a giocare.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER