Giochi di ruolo al Maracanà

Giochi di ruolo al Maracanà

Aguinaldo Pisanti, tenente della Polícia Militar di Rio, è in Italia per riportare in patria Izaías Barbosa, giornalista freelance che ha ripreso una violenza di gruppo ai danni di una minorenne in cui sono coinvolti degli alti papaveri della politica e dell’imprenditoria carioca… Il commissario Igor Attila tornerà sul ring, a Rio viene organizzato un torneo di pugilato fra tutte le forze di polizia, ma nel frattempo al Foro Italico è stata trovata morta Paola Palombo, detta l’Angelo Azzurro, una tuffatrice di sicuro avvenire… Il capitano Antonio Bosdaves è in Brasile, un lontano cugino che vive lì ha perso il figlio Caetano in un incontro di valetudo, e gli chiede di indagare… I fratelli Tripaldi, poliziotti esperto di ipnosi, vengono incaricati da agenti del Mossad, del KGB e del FBI di ritrovare il pugile Joel Cardona, detto el Caimán, atleta attesissimo ai Giochi, scomparso da alcuni giorni… Biagio Mazzeo ha una nuova identità, ma Joseph Carbone in persona lo ha raggiunto. Il crudele Alvaro Oliveira sta facendo pulizia dei diseredati delle favelas e dei meninos de rua in previsione delle Olimpiadi, e va assolutamente tolto di mezzo… Manuel Ferrara, atleta dell’Arma e asso del tiro a segno, ha un dovere: gareggiare a Rio, e pagare coi soldi della medaglia d’oro il riscatto della sorella Joana, finita in mano al potente gruppo dei Morcegos Negros… Tecia Atalante parteciperà alle selezioni per le Paralimpiadi, e vuole a tutti i costi la sovrintendente Blanca come scorta, perché perseguitata dall’ex convivente Piero Anchemolo… Mila Zago è una killer, è ostaggio del boss Bernardo Rocha. Dovrà guadagnarsi la libertà facendo fuori Jambo Suerte, che ricicla il denaro sporco allevando cavalli da competizione… Il canottiere Gennaro Guardascione è sotto il ricatto del clan degli Arrevotati: deve vincere la medaglia d’oro a Rio e tornare a Napoli con una valigia dal contenuto misterioso. Il suo insolito complice sarà nientepopodimeno che Pulcinella…

I Giochi Olimpici moderni, da quando furono ispirati da Pierre de Coubertin che li volle riportare in auge a emulazione di quell’ideale di unità e sana competizione che animava gli atleti dell’Antica Grecia, sono cresciuti e oggi sono soprattutto una colossale manifestazione mediatica. Ma cosa accade quando i riflettori si spengono, gli stadi si svuotano, i villaggi olimpici perdono i loro occupanti e la perfezione artificiale che si ottiene in quelle due settimane di gare lascia spazio alla consueta e squallida realtà? Mentre si infrangono record, mentre personaggi come Dorando Petri, Abebe Bikila, Carl Lewis, Usain Bolt o Michael Phelps entrano nella storia grazie alle loro imprese sovrumane, tutto intorno accadono cose che nessuno immagina, eppure meritano di essere raccontate. Sono nove racconti sul lato oscuro delle Olimpiadi, come recita il sottotitolo di Giochi di ruolo al Maracanà. Questa raccolta mette assieme autori lontani per stile, ma che hanno in comune l’abilità nello sviluppare il noir in diverse declinazioni. Miscelando spunti reali e finzione narrativa, i nove racconti ripropongono personaggi che gli appassionati lettori dei libri E/O probabilmente conoscono già, traslati nella Rio olimpica. Il Paese sudamericano è in piena rivoluzione, dopo gli anni bui delle varie dittature militari con Lula prima e Dilma Rousseff poi ha trovato stabilità e uno sviluppo repentino, ma ad arricchirsi sono stati in pochissimi. Le strade grondano ancora di povertà, droga e prostituzione. È su queste basi che gli autori scrivono queste gustose storie. Il livello medio è molto buono, spiccano poi dei pezzi di bravura come quello del romano Luca Poldelmengo e del patavino Matteo Strukul, ma un altro esito degno di nota è quello ottenuto da Massimo Torre, che inserisce in una cornice noir dominata dalla camorra la maschera partenopea di Pulcinella come aiutante del protagonista, e a livello linguistico crea un divertente pastiche di italiano e napoletano. Il cocktail è decisamente ben riuscito, malgrado alcuni racconti siano senza dubbio più centrati e credibili di altri.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER