Gli anni di ghiaccio

Vienna, 5 febbraio 2005. In un primo pomeriggio insolitamente soleggiato e luminoso Luan Alushi entra nell'edificio in cui è ospitato il Comitato internazionale della Croce Rossa che si occupa di ritrovare le persone scomparse durante o prima della guerra in ex Jugoslavia. Ad attenderlo Nora, una giovane donna – voce narrante del racconto – che lo aiuterà a cercare la moglie scomparsa da ben sette anni. Ad assisterli a Pristina troveranno una vecchia conoscenza di Nora, l'antropologo forense Sam...
Il dolore per la perdita di una persona amata - quella “bestiaccia” che cresce giorno dopo giorno, proprio come un'erba cattiva che infesta i campi – toglie il respiro al giovane Luan che si nutre di memoria e di nostalgia per non soccombere alla disperazione. Eppure l'incertezza sul destino della moglie è quasi peggio del saperla morta; l'incertezza è un “sentimento che scava, che rode in silenzio e nasce dal bisogno di sapere se finalmente è consentito di piangere e ricominciare a respirare”. Si è costretti in una cortina di ghiaccio, incapaci di reagire e di prendere qualsiasi decisione, incapaci di vedere il proprio futuro e ancorati morbosamente e pericolosamente al passato. Sullo sfondo degli orrori perpetrati in Kosovo, Anna Kim descrive in maniera sorprendentemente lucida questo sentimento, perlustrando il profondo dell'animo umano, scandagliando zone oscure, inconfessabili. La narrazione in prima persona, la scelta di periodi lunghi, l'accurata ricerca linguistica per descrivere  dolori inimmaginabili – che sfocia talvolta in passi più vicini alla poesia che alla prosa – rendono questo lungo racconto angosciante ma inevitabilmente avvincente. Complice il fantasma silenzioso che aleggia su tutta la storia, la morte, alla quale mai siamo preparati perché “non abbiamo mai abbastanza tempo per imparare come lasciare la vita; la vita è scortese, di poca ospitalità di fronte alla morte, oppure è il morire che imbroglia e acquisisce la sicurezza necessaria per colpire quando meno ce l'aspettiamo”.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER