Halo - Flood

Halo - Flood
2252. L’umanità ha conquistato centinaia di mondi tramite l’uso di navicelle che riescono a viaggiare più veloci della luce e la tecnologia della criogenesi, che permette di ibernare i corpi dei viaggiatori spaziali mantenendo intatte le loro capacità vitali. L’incrociatore UNSC Pillar of Autumn - al termine del suo viaggio - scopre un enorme UFO fatto ad anello. La struttura è popolata dai Covenant, spaventosi alieni lucertoloidi che tentano di sterminare il genere umano. Questi riescono a catturare l’incrociatore, ma non si azzardano ad attaccarlo con il fuoco per paura di danneggiare Halo, nome in codice che definisce il gigantesco mondo rotante. Jacob Keyes, capitano del Pillar, tenta di combattere gli alieni utilizzando l’ultimo soldato disponibile, lo Spartan-117 Master Chief, risvegliato per l’occasione dal sonno criogenico ed equipaggiato con il sistema di intelligenza artificiale Cortana. La spedizione sul pianeta ad anello parte di soppiatto, con l’aiuto di una squadra di supporto comandata dal sergente maggiore Antonio Silva e dal luogotenente Melissa McKay, che impiantano una base di supporto alle operazioni militari su Halo. Quando tutto sembra andare per il verso giusto, il capitano Keyes viene imprigionato dai Covenant sulla navetta cruiser Truth and Reconciliation. Durante la sua permanenza sul cruiser, il capitano capisce che la struttura toroidale di Halo altro non è che una gigantesca arma per la conquista dell’universo. Liberato da Master Chief, Keyes ordina al super soldato di scovare la stanza dei bottoni di Halo. La missione viene interrotta da una nuova incombenza: sia i soldati Covenant che gli umani sono stati trasformati in simil-zombi. L’intelligenza artificiale di Halo (343 Guilty Spark) fa capire a Cortana che le creature sono state infettate dal parassita Flood...
Halo - Flood segue il bestseller Halo - La caduta di Reach che ha inaugurato la serie dei romanzi tratti dall’omonimo videogame e che in America ha venduto più di 100mila copie. La tecnica narrativa segue pari pari l’azione che milioni di bambini smanettoni (o adulti nerd) hanno giocato durante infinite nottate spara-e-fuggi in soggettiva. Il libro non può quindi che essere un coacervo di luoghi comuni fantascientifico-battaglieri, e sarebbe pedante e noioso riportare le infinite citazioni dagli ultimi anni di cultura fantascientifica, sia essa filmica o narrativa. Il libro è quindi un prodotto che alimenta  l’hype attorno al culto Halo, costruito a tavolino per i fan che conoscono a memoria il mondo del magico anello sospeso tra horror splatter e paure poco futuribili. Solo per i fan, gli altri ripeschino pure la vecchia scatola del gioco dell’oca.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER