Ho avuto un’idea

Ho avuto un’idea

“Il lavoro nobilita l’uomo”. E cosa succede a chi ne è privo? A volte può inventarselo, se supportato da ingegno, tolleranza alla frustrazione, perseveranza e un pizzico di incoscienza. Così c’è chi ha deciso di fondare un giornale online che, oltre ad essere molto seguito, ha pure ottenuto un prestigioso premio internazionale e chi si è specializzato nel riciclaggio e rigenerazione di batterie esaurite. Chi si è inventato un marchingegno elettronico in grado di ritrovare qualsiasi cosa nel raggio di un centinaio di metri e chi progetta droni utili dal mappare il territorio al ricercare persone scomparse. Per non parlare di chi ha puntato sulla ricchezza culinaria nostrana con baresi che esportano panzerotti, bergamaschi la polenta, romani che hanno ideato un portale che mette in comunicazione turisti e chef, permettendo ai primi di pranzare/cenare nelle dimore dei secondi…

Di esempi ce ne sono tanti altri: Paolo Brogi, giornalista con esperienze alle spalle tra le altre presso “L’Europeo” e il “Corriere della Sera”, ne ha raccolti e ce ne presenta venticinque provenienti da tutta Italia. Alcuni esempi appariranno forse non così geniali, altri più audaci, tutti sono comunque coraggiosi e frutto dell’ingegno di italiani, spesso al di sotto dei trent’anni, che hanno affrontato con caparbietà “lo slalom tra pastoie burocratiche e balzelli, pur di far trionfare le lampadine che si sono accese in testa”. È un libro questo che davvero si legge con un sorriso e con una sensazione meravigliosa di sollievo e fiducia perché, a quanto pare, c’è “un’Italia che si sta muovendo sotto i nostri occhi. Un Paese giovane e coraggioso da cui c’è sicuramente molto da imparare”. E che fa ben sperare.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER