I sotterranei di Istanbul

I sotterranei di Istanbul
Londra. Sean Ryan sta vivendo un periodo di profonda crisi dopo che sua moglie Irene ha perso la vita in Afghanistan. Per questo motivo si è gettato anima e corpo sul lavoro e soprattutto su un progetto che si sviluppa ad Istanbul e che riguarda i mosaici di Santa Sofia, dove ha mandato il suo amico e collaboratore Alek Zegliwski, del quale, da alcuni giorni, si sono perse le tracce. Fino a quando Sean non riceve una telefonata in piena notte: è Peter Fitzgerald, funzionario del consolato britannico, il quale gli comunica che Alek è stato assassinato. Decapitato. A Sean non resta che recarsi ad Istanbul per il riconoscimento del cadavere e per capire il motivo della morte del suo amico, legata, forse, proprio a Santa Sofia e ai suoi sotterranei. Ma deve stare attento, perché anche la sua vita sembra essere in pericolo… 
Mistero, colpi di scena e azione, mescolati a dettagli storici e descrizioni magiche di Istanbul: sono gli ingredienti con i quali lo scrittore dublinese Laurence O’Bryan condisce il suo action-thriller d’esordio I sotterranei di Istanbul, nelle cui pagine si respira l’aria avvolgente di una città secolare, crocevia di popoli, religioni e culture, simbolo dell’eterno scontro tra occidente cristiano e oriente islamico che lo stesso autore utilizza sapientemente nella finzione narrativa. Il risultato è un romanzo vivace e avvincente, a volte oscuro e claustrofobico, che non brilla per l’originalità della trama ma per il modo in cui questa viene sviluppata, in un crescendo che porta il lettore fino alle entusiasmanti ultime pagine in cui viene sbrogliato il bandolo della matassa. Un romanzo onesto.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER