Il 18 Marzo e la Comune di Parigi

Il 18 Marzo e la Comune di Parigi
Il 18 marzo 1871, con i prussiani alle porte, il popolo di Parigi - aiutato dalla Guardia Nazionale – insorge, abbattendo il governo liberal-conservatore di Adolphe Thiers e impadronendosi della città. Subito è proclamata la Comune e sono fissate per il 26 marzo le elezioni dei consiglieri comunali. Il nuovo organo istituzionale presenta un programma che ruota attorno alla realizzazione dell’uguaglianza sociale. Non ci saranno più distinzioni tra ricchi e poveri, lavoratori e padroni, uomini e donne, contadini e operai. Dopo tre mesi, però, l’illusione rivoluzionaria vacilla: le truppe di Thiers marciano con determinazione su Parigi…
Andrea Costa è stato un agitatore politico, un dirigente della I Internazionale, ma soprattutto uno dei fondatori del socialismo italiano. In questo breve e snello scritto, meritoriamente ripubblicato da Memoria Generazionale, emergono sia il suo interesse storiografico sia il suo temperamento rivoluzionario. È vero che, come egli stesso afferma nell’introduzione, vuole limitarsi a ricostruire i fatti storici così come sono avvenuti, ma essi non sono mai descritti in modo passivo e distaccato, al contrario in modo attivo e partecipato. L’esperienza della Comune diventa nelle pagine di Costa il simbolo della questione sociale che dal 1848 in poi attraversa l’Europa. Il tono de Il 18 Marzo e la Comune di Parigi è messianico, carico di speranze. Certo, c’è l’amarezza per la dura repressione del maggio 1871, ma mai abbattimento. Costa vede nella ribellione del popolo parigino il punto di partenza di una palingenesi rivoluzionaria in grado di cambiare le sorti del proletariato. Non a caso il testo si conclude con il riferimento alla classe operaia italiana “risvegliata” alle proprie responsabilità dall’evento francese. La fede socialista di Costa, utopica fin che si vuole, nella sua coerenza battagliera dovrebbe insegnare cosa sia il vero impegno al mondo politico odierno, tentato troppo spesso da comode fughe trasformiste.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER