Il club delle lettrici

Il club delle lettrici
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Johanna, Willemien, Martha, Barbara, Annabel e Leonie, “sprovvedute befane di mezza età”, amano leggere. Leggono tantissimo, con passione e devozione: “Come club di lettura siamo molto scrupolose prima dei nostri incontri. Leggiamo non solo il libro più recente dell’autore che abbiamo invitato, ma tutta la sua opera”. Le nostre sette amiche non sono lettrici che “stanno solo col naso nei libri”, ma organizzano anche incontri con gli autori, in collaborazione con la biblioteca civica e l’assessorato alla cultura che finanzia volentieri le loro proposte. L’incontro con l’autore dà sempre, infatti, un sapore particolare alla lettura, apre prospettive particolari e inedite a chi vi partecipa. È immaginabile dunque la felicità di Johanna, Willemien, Martha, Barbara, Annabel e Leonie ‒ una felicità al limite dell’esaltazione ‒ quando apprendono che Gideon de Wit, scrittore di culto, offre una crociera. A bordo della sua barca, navigando nelle gelide acque della Scozia, si vivrà lo spirito di Moby Dick, di cui lo scrittore discetterà per la gioia delle sue fedeli lettrici. L’impresa è sostenuta perfino da uno sponsor, The Famous Grouse, che offrirà ai partecipanti il suo prelibato whisky al malto. Le amiche, dopo essersi doverosamente documentate su Melville, partono dunque all’insegna di rosee aspettative. La realtà però si rivelerà meno allettante di quanto le donne si erano immaginate: il viaggio che le conduce ad imbarcarsi avviene, non senza timori, su un pulmino al limite della rottamazione e la barca che le attende è vecchia e malmessa. Nemmeno Gideon de Wit è come se lo erano immaginato; non è né giovane né simpatico. Inoltre il suo aspetto fisico si rivela molto diverso e meno piacente di come appare sulle quarte di copertina dei suoi romanzi. Per di più la spartana avventura letteraria è funestata fin dalla partenza dalla pioggia e sarà proprio il maltempo a causare seri guai alla spedizione, al suo ideatore e alle ingenue protagoniste…

Il club delle lettrici è stato pubblicato in Olanda nel 2013 ma esce ora in Italia, poco dopo la scomparsa dell’autrice, nota e molto tradotta, avvenuta nel maggio di quest’anno. Il titolo incuriosisce perché rimanda al fenomeno dei gruppi di lettura in crescita anche in Italia, presso biblioteche e associazioni culturali. Gruppi la cui composizione è in genere prevalentemente femminile e l’età media delle e dei componenti supera abbondantemente il mezzo secolo, così che talvolta non si capisce bene se ciò che li tiene insieme sia l’autentico amore per la lettura oppure il desiderio di sfuggire a quel vuoto esistenziale che l’età amplifica. Ma leggendo ci accorgiamo che il nostro romanzo si regge non tanto sull’analisi sociologica e psicologica quanto su un vago umorismo alimentato dal susseguirsi di colpi di scena che sballottano le protagoniste tra situazioni drammatiche, fatti surreali spesso comici, descrizioni reali, ipotesi fantastiche, tardive illusioni. Tuttavia esistono per le sette donne anche quelle consolazioni che talvolta solo la letteratura può dare: le citazioni di passi celebri, la memoria di libri amati fanno sì che la fame, la sete, il freddo e il pericolo in agguato non riescano mai a offuscare completamente le loro speranze di sopravvivenza, quasi di eternità. Anche per il lettore le riflessioni sulla lettura e sul piacere di leggere sono la parte più gradevole del libro: si tratta di digressioni non prive di ironia sui critici letterari, sugli editori, sugli scrittori e il loro successo, sui personaggi dei romanzi, sul ruolo e le illusioni dei lettori, ingenui o smaliziati che siano. In appendice un ricco apparato di note, lungo oltre trenta pagine, costituisce una piccola guida sulla Scozia, la sua storia, il suo ambiente naturale. Si può consultarlo durante la lettura del romanzo o leggerlo interamente alla fine, quasi come un saggio a sé.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER