Il dossier Hitler

Il dossier Hitler
Fine del 1945. Josef Stalin, non del tutto convinto del suicidio di Hitler, dà incarico al Commissariato del popolo per gli Affari Interni di redigere un accurato rapporto sugli ultimi giorni di vita del dittatore nazista. Nome in codice del rapporto, Operazione Mito. Vengono raccolti una enorme quantità di documenti e testimonianze, e soprattutto vengono messi sotto torchio Heinz Linge e Otto Gunsche, rispettivamente cameriere personale ed aiutante di campo del Fuhrer. Consegnato a Stalin nel dicembre 1949, il dossier segreto viene riposto nel suo archivio personale. Una copia del dossier, denominata documento 462a, viene redatta nel 1959 per scopi interni e finisce negli archivi del PCUS, dove rimane fino ad oggi, dimenticata da tutti...
Due giovani storici tedeschi l'hanno scovata quasi per caso e resa pubblica, e ora Il dossier Hitler arriva in libreria. Un'occasione unica di gettare uno sguardo sui dietro le quinte del nazismo, con un diluvio di aneddoti ed episodi della vita privata di Adolf Hitler finora sconosciuti, informazioni confidenziali sulle debolezze e i segreti del dittatore tedesco, indiscrezioni sulla genesi delle più importanti scelte strategiche e politiche, tutto ad uso e consumo di un altro dittatore ugualmente feroce. Storia e spionaggio si fondono in un mix davvero irresistibile. E del resto chi aveva l'intenzione di resistere? Noi no di certo.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER