Il nostro riparo

Il nostro riparo
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Maggie e Jenny sono cresciute nel Chilcotin, nella Columbia Britannica, tra foresta e indiani, senza elettricità, senza acqua calda e con un bagno improvvisato. Un padre boscaiolo e una mamma che “non piangeva mai”. Felici nella semplicità di una vita essenziale. Ma qualcosa turba quella serenità familiare fatta di piccoli gesti e di abitudini consolidate: Maggie è sempre preoccupata, la sua ansia è legata alla paura di perdere suo padre Patrick, Mr Sicurezza, il suo punto di riferimento. Lui le ha insegnato a costruire rifugi nel bosco. Durante una delle loro passeggiate, come se fosse l’ultima, la racconta la sua storia, i suoi pensieri più intimi, la sua incapacità di esprimere a parole l’amore per sua moglie. È Irene, infatti, il fondamento e l’elemento di forza della famiglia. Irene che non ha paura, che non sente la fatica, che si assume tutto il carico di responsabilità. Inaspettato, quel giorno tanto temuto arriva: una catasta di tronchi crolla addosso a Patrick e rompe l’incanto. Il vuoto di Irene è colmato da un uomo sconosciuto e misterioso. La situazione diventa insostenibile e gli equilibri saltano: Irene lascia le figlie dagli Edwards e fugge via in cerca di fortuna. Il mondo pare capovolgersi: tutto quello che sembrava familiare diventa ignoto e ciò che pareva normale non lo è più…

Irene se n’è andata, lasciando due figlie poco più che bambine e portando con sé tutto ciò che lontanamente si può associare al concetto di “mamma”. Nonostante la speranza che permette alle figlie di andare avanti, non è più tornata. Il nostro riparo è una storia di crescita, il racconto del percorso di due bambine che diventano donne. In questo microcosmo tutto al femminile si inserisce un altro interessante personaggio: Rita, un’amica che vive tutta sola e si prende cura di se stessa senza bisogno di un uomo accanto. Donne forti, capaci di tenere ferme le redini delle loro vite. Donne temerarie che sanno opporsi alle consuetudini formali ma che rischiano di perdere se stesse quando l’amore arriva a scombussolare i loro piani. Sullo sfondo gli anni Settanta e quel bisogno di libertà e di superare ogni legame formalizzato, la fatica di autodeterminarsi come donne con un principio guida quasi assoluto: “Mai essere in balia di qualcuno”. Un romanzo delicato e accattivante, con uno stile scorrevole e una rara capacità di rivelare pensieri nascosti ed emozioni recondite dell’animo umano. Il colpo di scena finale sorprende e lascia il lettore a fare i conti con ulteriori domande, dubbi e riflessioni. Finendo per ammettere che “Gli esseri umani sono imprevedibili” come Irene ha insegnato alle sue figlie.



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER