Il sangue di Dio

Il sangue di Dio
Simon Draco, ex mercenario in Congo e ora detective privato per sbarcare il lunario, viene contattato da un enigmatico Colonnello che gli affida l'incarico di acquistare da un militare in pensione di Amburgo, tale Kolb, due antiche asce di pietra appartenute a cavalieri templari. Ma una volta giunto nella città tedesca, Draco trova Kolb con il collo spezzato e nessuna traccia delle preziose asce. Quando, tornato a Londra, cerca di comunicare la macabra notizia al Colonnello, scopre che anche lui è stato massacrato da ignoti. La faccenda scotta, non c'è che dire...
Omicidi, spie, pirati informatici, sexy-agenti del Narcotraffico, criminali nazisti nascosti in Paraguay, mafiosi russi e siciliani, monaci ortodossi, cavalieri templari: non si può certo dire che Nicholas Wilcox (pseudonimo di Juan Eslava Galàn, prolifico ed eclettico scrittore spagnolo) badi a spese quando si tratta di inserire ingredienti nei suoi romanzi d'avventura, praticamente tutti a sfondo escatologico-religioso. In questo terzo (e ultimo?) episodio della sua appassionante Trilogia Templare (i titoli precedenti, I falsi pellegrini e Le trombe di Gerico sono anch'essi editi da Il Punto d'Incontro) il complesso plot ruota tutto incontro al tentativo di clonare Gesù partendo da antichissimi campioni del suo sangue. Il tentativo andrà a buon fine? Non saremo certo noi a rivelarvi il finale del libro, esempio perfetto di coloratissimo, divertente prodotto di genere sui temi più in voga negli ultimi anni.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER