Il sigillo dei traditori

Il sigillo dei traditori
Washington, 30 gennaio 1835. Il presidente degli Stati Uniti d’America Andrew Jackson sta per dare l’ultimo saluto al politico e amico Warren Davis. A causa della sua presenza, il funerale è sovraffollato e in mezzo alla calca si fa avanti uno strano personaggio con una folta barba nera che tenta per ben due volte di sparargli. Fortunatamente la pistola fa cilecca, ma la tensione si alza per un presunto complotto ai danni dell’America. New York, 8 settembre 2011. Il commissario Cotton Malone viene convocato dal suo ex capo Stephanie Nelle al quindicesimo piano del Grand Hyatt Hotel per un incontro segreto. Insieme alla moglie Cassiopea Vitt parte quindi da Copenhagen alla volta della Grande mela. Il giorno dell’appuntamento, il suo capo è assente e nell’ufficio dove in teoria avrebbero dovuto incontrarsi c’è uno strano aggeggio. La macchina è situata vicino alla finestra, è collocata su un cavalletto e ha uno strano tubo che punta all’esterno. Quando arriva la scorta del presidente  Danny Daniels, la macchina inizia a sparare a bruciapelo... Come sono collegati i due fatti? C’è un qualche tentativo di cospirazione per assassinare l’ennesimo presidente?...
Il settimo libro della saga di Cotton Malone può essere letto a prescindere da quello che è successo nei precedenti episodi. Il libro non è il solito “spara e fuggi” complottistico, preludio per un blockbluster hollywoodiano. È piuttosto un thriller ben organizzato, con la trama – ricca di spunti intelligenti - che scorre veloce. L’idea del complotto e dei segreti nascosti dietro alle figure dei Padri della patria è buona e riesce a tenere fino alla fine. Malone sta quasi tutto il tempo in America e non sfigura, sebbene sia distante dalla sua solita Amsterdam. Insomma, se volete un plot deciso, che va al sodo senza troppe scene inutili, ma che nel contempo dosa bene gli elementi classici del genere, tuffatevi senza riserve in questo ennesimo caso di Malone. Uno dei più bei thriller degli ultimi tempi. 

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER