Il Viva Verdi

Varcata la soglia dei sessant’anni Giuseppe Verdi vive ormai ritirato nella propria sontuosa tenuta di Sant’Agata insieme alla moglie Giuseppina Streppani, che ha sposato in seconde nozze nel 1859 al termine di un lungo periodo di convivenza. Ex soprano da tempo fuori dalle scene, la donna aderisce con appassionato impegno al ruolo di moglie e di impresaria del celeberrimo compositore. Nell’estate del 1879, dopo una lunga assenza, Verdi torna a Milano dove dal prestigioso podio della Scala dirige, in un clima arroventato dal caldo torrido e dall’entusiasmo, una straordinaria Messa di Requiem. Sull’onda del rinnovato entusiasmo Giuseppina e l’editore Giulio Ricordi tentano in ogni maniera di persuadere il musicista a comporre una nuova opera lirica. La scelta ricade sull’Otello di Shakespeare; ma Verdi appare recalcitrante al progetto e diffidente circa le capacità di Arrigo Boito, a cui Ricordi vorrebbe commissionare la stesura del libretto…
Presentato come un libro da situarsi nella zona grigia tra narrativa e storia e dedicato a tutti coloro che sono cultori della vita e dell’opera del grande Giuseppe Verdi, Il Viva Verdi del cinquantenne libraio milanese Jacopo Ghilardotti è uno di quei testi che meritano davvero di uscire dall’angusto recinto dei suoi ambiti disciplinari, per consegnarci la rievocazione di vicende spesso dimenticate o ignorate della vita del compositore di Busseto e un intenso affresco storico degli ultimi due decenni dell’Ottocento. Un periodo in cui la voce narrante, alter ego anagrammato di Arrigo Boito, ci conduce con accurata dovizia di curiosi particolari tra i risvolti umani non solo del principale protagonista, ma anche di Alfredo Catalani, Gaspare Ponchielli, Giulio Ricordi, Giacomo Puccini, dello stesso Arrigo Boito, di Eleonora Duse e di numerosi esponenti della Scapigliatura milanese. Le avventure e disavventure s’intrecciano, si scontrano e si confrontano con le cronache del periodo, filando via come un film d’epoca non ingiallito.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER