Improvvisazioni per chitarra e batteria

Improvvisazioni per chitarra e batteria
Ravenna. Tutto inizia con l'incendio di una baracca di campagna frequentata da immigrati senza fissa dimora. Sul luogo viene trovata una tanica di benzina: l'atto teppistico per fortuna non ha conseguenze gravi, ma al giornalista Renzo Franchi basta per fiutare l'aria e iniziare a scrivere articoli che paventano la nascita di criminalità a sfondo razzista nella zona, fino a quel momento tutto sommato tranquilla e tollerante. E' dello stesso avviso Luca Corsini, investigatore privato a corto di incarichi, che decide di contattare il capo della Squadra Mobile Michele D'Arcangelo. Quando in un cantiere edile un giovane senegalese viene trovato morto per un 'incidente' i tre capiscono che la situazione sta precipitando e iniziano a indagare ognuno per suo conto. E anche la comunità africana si mobilita contro il nemico invisibile...
Il poliziesco di Galeati parla alle nostre coscienze di 'italiani brava gente distratta' e ci mette in guardia dal sottovalutare la degenerazione di conflitti sociali ed etnici invece potenzialmente esplosivi. I suoi personaggi sono fragili, umani, familiari, lontani anni luce dai detective patologi o patologici dei thriller made in Usa, e si muovono in uno scenario - fra la via Emilia e il West - che odora di cucina, caffè, nebbia. Ma dove il crimine non è certo meno minaccioso.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER