Infografica della Seconda guerra mondiale

“La guerra genera lutti, rovine, sofferenze, ma soprattutto numeri”. Un fiume, anzi un oceano di numeri prodotti e registrati da eserciti, istituzioni politiche e accademiche, aziende, commissioni, think tank. Decine di migliaia di dati che qui vengono trasformati – dopo tre anni di ricerca e lavorazione – in 357 mappe e infografiche sui seguenti temi legati al conflitto mondiale, alle sue cause, al suo svolgimento e alle sue conseguenze. L’avanzata dei movimenti politici fascisti in Europa nel ventennio fra 1919 e 1939; i livelli di sviluppo economico dei Paesi belligeranti all’inizio del conflitto; la mobilitazione e il numero di soldati in campo; la disponibilità di petrolio da parte delle forze in campo; la produzione di armamenti a confronto; la disponibilità di manodopera delle industrie nazionali; le forniture americane agli Alleati in base al “Land-Lease Act”; il saccheggio da parte del Reich dei Paesi europei conquistati; la composizione dei comandi di tutti gli eserciti in campo; le divisioni di fanteria (con i loro armamenti) e le unità di appoggio degli eserciti di Germania, URSS, Regno Unito e Stati Uniti; artiglieria e divisioni corazzate; evoluzione e prestazioni degli aerei da combattimento e operazioni aviotrasportate; le flotte da guerra dei Paesi in campo; le campagne di Polonia, Francia, Inghilterra, Giappone; l’Operazione Barbarossa; la guerra nel deserto africano; l’assedio di Stalingrado; le campagne aeree contro il III Reich; il D-Day e la battaglia di Normandia; la logistica americana in Europa; le perdite civili e militari; organizzazione e dislocazione dei campi di concentramento nazisti e altro ancora…

C’è una squadra preparatissima dietro a questo volume di grande formato, nel suo genere un capolavoro assoluto: la parte storico-scientifica è curata da Jean Lopez (direttore della rivista “Guerres & Histoire” e autore di saggi su Georgij Konstantinovič Žukov e Adolf Hitler), Vincent Bernard (esperto di Storia militare e autore di saggi su Robert E. Lee e Ulysses S. Grant) e Nicolas Aubin (docente di Storia ed esperto di Seconda guerra mondiale), mentre la parte grafica è stata curata da Nicolas Guillerat (docente di data design). Centonovanta pagine esteticamente spettacolari e dense di notizie, dati e approfondimenti: il medium infografica dona al libro freschezza e accessibilità ma – attenzione – non gli fa perdere un’oncia di precisione e accuratezza. Pare di leggere un ponderoso saggio zeppo di dati e riferimenti bibliografici, eppure si tratta solo di illustrazioni, didascalie e brevi testi introduttivi. Un miracolo, davvero.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER