L’amante inglese di Sissi

L’amante inglese di Sissi
Inghilterra, luglio 1875. La signorina Baird dovrebbe badare alla reputazione - o perlomeno così crede Fred, suo fratello e attento tutore - non trafficare dunque con macchine fotografiche e agenti chimici. Soprattutto prima di una serata all'Opera. È una tragedia degna di Sofocle, per così dire, che una goccia di inchiostro cada su una balza di seta dell'abito. La giovane è piuttosto ben consapevole che i giovanotti dell'alta società siano più interessati alla sua fortuna che al resto. Bay Middleton, però, la guarda con aria sorpresa, forse non interessata. La vede spigliata, particolare, e non sobbalza, sempre quella sera, quando apprende che all'ereditiera piace fare fotografie...
Per cominciare, un’avvertenza. Potreste rimanere ammaliati da questo romanzo, non già per il punto di vista femminile ma per il piacere nel ragionare sulle ambiguità delle figure rappresentate. La bellezza è un dono e questo non lo si può negare. Ma il motivo per cui con Daisy Goodwin si avverte perfino la tensione del bello, la cura eccentrica delle figure, lo charme regale e insieme una strana eccitante disinvoltura e devozione ai dettagli è l'evidente dimostrazione che nei protagonisti dell'opera i desideri di apparire e gli attimi vissuti da ritrarre siano sempre sul punto di spezzare rigide convenzioni. Per quanti riflessi di amarezza si lascino intravedere, le luci dell'accurata narrazione della Goodwin si accendono presto, rivelando una storia di amore e passione alquanto verosimile. Il romanzo sembra allora dissolversi e trasformarsi in una chiara - o lampante! - storica fotografia di Elisabetta d'Austria, sovrana ammirabile, sempre splendida pur tormentata, giunta in Inghilterra per la stagione di caccia tra il 1875 e il 1876, e certamente del capitano inglese, sua guida, Bay Middleton, "il più abile cavallerizzo del Regno" e rubacuori. Senza dimenticare "l'ereditiera Lennox", personaggio curioso, a cui l'autrice attribuisce un ruolo di primo piano.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER