L’avventura dell’Amore

L’avventura dell’Amore
E se l’amore non fosse un “qualcosa”, ma piuttosto un “dove”? Un viaggio, per dirla esplicitamente, con una serie di mappe, soste (obbligate o ambite) e una meta cui approdare. Immaginiamo allora di partire alla volta di una terra sconfinata, il cui nome è Amore nascente, un luogo sfavillante in cui la passione raggiunge vette elevate, da cui mai vorremmo ridiscendere. Proseguiamo verso nuovi lidi ed entriamo nella Valle della Quotidianità, dove incombono il Deserto della Noia e le Montagne dello Stress; andiamo incontro al regno del Riconoscimento con la sua insidiosa Giungla dei Giochi di Potere o l’agguato subdolo messo in atto dall’Isola della Dipendenza. Il rischio di naufragare è sovente forte, ma i veri viaggiatori non si fermano ai primi ostacoli. Soprattutto quando desiderano spingersi lontano, con l’obiettivo di gettare l’ancora nella patria dell’Amore duraturo, dove si  coltivano con costanza e pazienza il Rispetto, la Fiducia e gli Scopi Comuni…
Da questa prospettiva ricca di spunti evocativi e descrizioni per immagini (che facilitano la comprensione del testo) il noto psicoterapeuta canadese Vézina ci accompagna in un percorso affascinante alla scoperta di Eros. A differenza di tanti saggi analoghi, la teoria viene trasformata a uso e consumo dei comuni mortali, innamorati e non, in un lungo, gradevolissimo racconto, nel quale ci è dato ritrovare parti di noi in diversi momenti. Siamo in fin de conti degli esploratori, spesso alle prime armi con i virtuosi e viziosi labirinti che presenta il mondo delle relazioni affettive. Imparare a riconoscere alcune tappe e il loro significato può servirci davvero molto a capire in quale punto ci troviamo all’interno della nostra straordinaria e interminabile odissea. L’avventura, dal sapore decisamente esotico, è qui inoltre supportata, mappa dopo mappa, dalle storie di coppie che l’autore ha avuto modo di incontrare e curare nella sua professione, nonché dalle sue dirette esperienze, rivisitate alla luce di questo originale ed efficace approccio al tema. Non esistono, è bene saperlo sin da subito, segreti o ricette infallibili per vivere con successo gli affari di cuore: chi più chi meno è condannato a soffrire, a sbagliare, a ripartire da capo. Il bello è che, grazie a questo libro, il cui linguaggio immediato ricorda il “nostro” Alberoni, possiamo affrontare le fasi dell’amore con un occhio vigile e attento alle emozioni e ai bisogni più profondi che ci abitano, prendendo semmai dimestichezza con la consapevolezza, bussola per eccellenza del nostro sentire e del nostro agire in rapporto agli altri. Come ulteriore dimostrazione della fruibilità di questa originale guida, Vézina propone in conclusione dieci esercizi con cui mettere alla prova il proprio status sentimentale hic et nunc, e dopo averci consigliato una interessante bibliografia di approfondimento, indica alcuni film da vedere, in concomitanza con le regioni che mano a mano attraversiamo. Qualche anticipazione: se incappiamo nell’estasi dell’Amore nascente, godiamoci “Lost in translation” di Sofia Coppola; se camminiamo tra le Pianure della Fiducia, “Titanic” di James Cameron è ciò che fa per noi; se siamo giunti all’Amore duraturo, “Le pagine della nostra vita” di Nick Cassavetes può regalarci ancora delle indimenticabili sensazioni… In sintesi, buon viaggio a tutti!

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER