L’imperfetta meraviglia

L’imperfetta meraviglia
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

L’imperfetta meraviglia è un gelato che si assapora lentamente e finisce prima ancora di averti svelato l’arcobaleno di sensazioni e sapori, è la magia di un incontro apparentemente casuale tra due anime gemelle che si attraggono come calamite, è l’equilibrio instabile di un istante di felicità, è la bellezza che ci affascina, ma che sappiamo essere fugace. L’imperfetta meraviglia è una gelateria speciale di Fayence, in Provenza. La proprietaria è Milena Migliari, giovane donna italiana trapiantata in Francia, che possiede la straordinaria abilità di catturare la quintessenza di selezionate materie prime e di racchiuderla, mantenendone colore e sapore, nelle creme dei gelati che prepara con la dedizione e il trasporto di un amante appassionato: la castagna del Var, le melagrane di Bargemon, l’uva spina di Mons. La sua è una sana passione, ma anche un’ossessione, un’inquietudine capace di generare poesia attraverso il gelato. Milena è una donna forte e morbida, passionale e lucida, eppure, assolutamente inconsapevole del suo carisma ammaliante. Vive a Fayence con Viviane, la sua compagna e forse, futuro genitore del bambino che le due donne hanno deciso di mettere al mondo. Sarà Milena a sottoporsi ai pesanti cicli di stimolazione ovarica che il protocollo per la procreazione medicalmente assistita prevede e poi, a portare in grembo il bambino; lei del resto rappresenta la metà più femminile della coppia, che dopo anni di relazione si è consolidata su ruoli che a Milena calzano come una scarpa décolleté quando hai indosso i calzettoni da neve. Nick Cruickshank è il vocalist dei Bebonkers, rock band inglese di successo, che continua a richiamare orde di fan ai concerti, nata dalle aspirazioni ribelli di un gruppo di amici e trasformata dallo star system in un’impresa commerciale. Circondato, anzi assediato dagli altri membri della band, con mogli e compagne al seguito e dal circo della rivista Star Life, Nick si prepara ad affrontare, nella sua mega villa di Chemin de la Forêt, nel distretto di Fayence, la prossima esibizione dei Bebonkers e il suo imminente matrimonio con Aileene. Nick è una rockstar, è “l’incarnazione del cool, per la combinazione di eleganza e distacco naturale con cui fa, o non fa, le cose”, è ricco, adorato e ben accudito da fidanzate e badanti, ma un malessere generalizzato lo rende inquieto. Sarà per via dell’intolleranza maturata verso gli altri membri della band, sarà l’idea di un matrimonio con una donna imprenditrice, intelligente e organizzata, perfetta come l’algida regina delle nevi. La notizia di un blackout che sta interessando tutta la circoscrizione di Fayence amplifica l’instabilità di Nick, mentre minaccia l’equilibrio precario dei gelati preparati da Milena, preoccupata di dover mandare in malora il risultato del suo lavoro…

Romanziere talentuoso, tanto da essersi meritato una quarta di copertina firmata da Italo Calvino, allergico o meglio disilluso dalle competizioni letterarie, famose le sue dimissioni da giurato del Premio Strega nel 2009, assistente di Federico Fellini, fotografo, sceneggiatore e musicista, Andrea De Carlo è un artista eclettico, romanziere come prima vocazione. Poliedrico anche nel mettere in forma le storie che racconta, nei registri stilistici utilizzati e nelle tematiche che fanno da sottofondo musicale ai suoi romanzi. Lo caratterizza però, una nota costante, già evidenziata da Calvino nel 1981, e cioè l’osservazione attenta svolta dall’autore, che guarda il mondo attraverso un teleobiettivo, ma allo stesso tempo incarnare nei suoi personaggi vizi e virtù del tempo corrente. Milena e Nick hanno in comune il sentirsi perennemente fuori contesto, attratti dagli equilibri instabili, condividono l’amore per l’integrità artistica e la ricerca di una definizione del sé che vada oltre gli stereotipi e i ruoli, appesantiti dal tempo e svuotati di senso, che sia la schitarrata ribelle di una rockstar sul palco o il ruolo inconsapevolmente assunto in una relazione di coppia. A capitoli alterni, De Carlo racconta e organizza le vite parallele di Nick e Milena, ma nella sua geometria creativa, da narratore, più che da scienziato, due rette possono anche incrociare i loro percorsi.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER