L’incognita

L’incognita
Un tavolo da sei giocatori e Vera Sims, deputata a servire caffè e whisky. McMillan, il bastardo col cappello, bara e forse non è il solo; i sei sono lì per discutere il piano di una rapina, addirittura le medaglie delle olimpiadi. Un gioco di specchi magistralmente orchestrato lascia sul tavolo due giocatori in meno… Mulholland drive è la strada panoramica di Los Angeles; l’essere una delle strade più famose ed esclusive non la rende esente degli incidenti, ed è il detective Clewiston il poliziotto deputato a fare le simulazioni e valutazioni immediate per non tenere chiusa la strada quando si verifica un incidente. Arriva con la sua attrezzatura completa di pupazzi, immette i dati raccolti nel suo pc: in questo caso un coyote sulla strada, sterzo e controsterzo non controllati e l’urto disastroso è stato inevitabile… Un biglietto per la partita dell’anno la sera del giorno in cui esce dal carcere, ma Vachon non sa che a tenerlo d’occhio ci sono Stilwell e Harwick, poliziotti della Gang Intelligence Unit alla loro prima uscita come partner. Vachon è un cuoco di metanfetamine e uscito di galera vorrebbe entrare in una gang, ma c’è un prezzo da pagare e i due poliziotti lo vogliono intercettare prima che riesca a farlo…  
Dopo gli inizi come giornalista di Nera, Connelly - che per sua stessa dichiarazione era arrivato a non poterne più - ha deciso di esorcizzare in qualche modo tutta le brutture che aveva visto e di mettere la crudeltà della cronaca nera e vera nella finzione dei romanzi. Ha creato così due personaggi entrati nel cuore dei lettori. Mikey Haller, avvocato e Harry (Hyeronimus) Bosh, detective della Omicidi di Los Angeles. In questo ebook tre brevi racconti nei quali Connelly si concentra sulla psicologia dei protagonisti – particolarità che ricorre anche nei romanzi, sia quelli con Bosch e Haller, sia negli altri – e sulle conseguenze dell’incognita del titolo, che è poi il fil rouge che lega i racconti. Si potrebbe chiamare colpo di scena o fattore sorpresa, ma in realtà protagonista è davvero quello che non conosci, quello che non sai. Non ci sono investigazioni propriamente dette, Connelly ci mette di fronte a tre angoli dietro cui ci può essere tutto e il contrario di tutto, concludendo con un’anteprima del suo prossimo La caduta, in cui a furor di popolo tornerà Bosch.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER