L’invenzione dei desideri

L’invenzione dei desideri
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Settembre 1854. Zio Tully è in pericolo! È una faccenda grave! Chi ha cercato di rapirlo conosce proprio bene la tenuta nel Devonshire, e solo per un caso fortuito si è riusciti a proteggerlo. Stranwyne Keep, là dove Katie ha iniziato una nuova vita, è grande, nota e vulnerabile. Se l’aggressione dei due francesi, l’incolumità del signor Tulman e della nipote sono oggetto di attenzione dello stesso governo inglese deve intervenire il leale signor Babcock. Il legale dei Tulman si frappone fra il signor Wickersham, che sta spiegando le potenzialità del pesce meccanico di Tulman, e Katharine che sbalordita si interroga su come poter mettere in salvo la sua famiglia. Il pesce dello zio è in potenza “un’arma esplosiva in grado di affondare anche la più veloce tra le navi corazzate”? “Se Napoleone III mettesse le mani per primo su un’arma del genere, be’, la lotta per la supremazia navale tra i […] due Paesi finirebbe all’istante”? Bisogna, allora, trasferirsi tutti a Londra? Sperimentare prima dei francesi? È uno shock! Suo zio non è una cavia e quell’uomo è infido: bisogna custodire tutto ciò che di bizzarro e meraviglioso contiene la mente di zio Tully...

La signorina Tulman è rapidamente tornata sui nostri scaffali e, con gran trambusto di corte di Francia, forze navali e governo di Sua Maestà, ha deciso di trascorre un po’ di tempo a Parigi; un soggiorno non certo festante, con un segreto, un intimo dispiacere e ingegnose ribelli scappatoie. L’eroina di Sharon Cameron, giovane, inglese, di spirito, lungo le vie della capitale è leggermente curiosa e indipendente, e forse, per le signore dell’alta società, è sempre più impetuosa... e meno virtuosa. Se qualcosa, però, caratterizza The Dark Unwinding volume 2 è ancora il genio. È così che la guerra di Crimea e, in prospettiva, i calcoli con i quali si vuole alterare l’essenza delle invenzioni del signor Tulman danno rilievo a giocattoli di laboratorio. I desideri di zio Tully, gli strani scintilli dei suoi congegni e con ciò le meraviglie steampunk della serie si impadroniscono di tutta la nostra attenzione: l’effetto è magico. Un quadro vittoriano in cui l’autrice tiene dentro una mente geniale, una giovane donna, un innamorato scomparso, due governi e la supremazia dei mari. Pur via da Stranwyne Keep fuori posto non si è mai! “Zio, anche se a me un posto piace più di un altro, la cosa che mi piace più di tutte è se in quel posto ci sei tu. Se ci sei tu, allora penso che il posto dove mi trovo vada bene”. Come andrà a finire?



Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER