L’ora di lettura

L’ora di lettura

È il 1920 e Hadley Crump, un mulatto figlio di una schiava nera, viene preso a lavorare con sua madre presso i possedimenti della famiglia Browning. È ancora un bambino, ma entra subito nelle grazie della figlia dei suoi padroni, Lucinda. Hadley, fin dal primo giorno in casa Browning, si innamora segretamente della bambina dalla pelle candida, ma è costretto nel silenzio per via delle restrizioni sociali. Tuttavia, qualcosa gira a suo favore: anche Lucinda si sente “attratta”da lui, se non altro per la sua natura viziata e prepotente che la spinge a desiderare tutto. Con un pretesto si offre così di dargli lezioni di lettura: Hadley però è più preparato di quanto la bambina si aspetti e sa già leggere. Si possono quindi già iniziare libri di un certo livello, quelli prediletti da Lucinda, ossia libri proibiti dalla morale dell’epoca. I due bambini crescono uno accanto all’altro e con loro l’attrazione, incurante delle convenzioni. Sedotti dalle pagine proibite, anche il loro amore si fa clandestino e Hadley diviene schiavo delle passioni violente di Lucinda…

Persi in un mondo segreto fatto di pagine che bruciano di parole incandescenti e incatenati da un sentimento adultero troviamo Hadley e Lucinda, due personaggi che provocano le convenzioni dell’epoca in cui vivono dando vita a un’impetuosa relazione che sconvolge anche il lettore moderno. Lucinda desidera Hadley e lo imprigiona manipolando la sua vita e controllandone perfino la morte, a cui rischia di portarlo tramite la loro sanguinaria relazione. Anche postulando che la loro passione sia così estrema da non apparire realistica nei tratti, i due vengono riportati alla loro originaria umanità dalla loro natura fin troppo mortale. Lucinda è egoista e irruenta, Hadley timido e a lei sottomesso, restio alla ribellione non tanto poiché schiavo, ma per via del colore della sua pelle, né bianca né nera, che lo confina in una dimensione astratta in cui non ha possibilità di scelta, né fra i bianchi né fra i neri. Nella sua altezzosità però Lucinda si perde in una nascosta fragilità e si serve di Hadley per ottenere quella supremazia che le manca e che brama. Una lettura quindi che porta all’esplorazione non solo delle fantasie dell’animo umano, ma anche delle sue debolezze.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER