L’ora nona

Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 

Jim, dopo aver convinto la moglie Annie ad uscire per fare la spesa, può mettere in atto il suo piano. Blocca per bene la porta e le finestre e sdraiato sul letto, con un tubo del gas in bocca, mette fine alla sua vita. Suor St. Saviour delle Piccole sorelle dei poveri infermi, nonostante abbia solo voglia di tornare al suo convento, si fa largo tra la folla e entra nell’edificio dove è scoppiato un incendio. Trova dei poliziotti e alcune persone accorse ad aiutare Annie ad aprire la porta del suo appartamento. Suor St. Saviour sa che un suicida non potrà mai essere sepolto con tutti i sacramenti perciò prova a tenere nascosta la modalità della morte. “Il problema non era l’amore. Probabilmente si trattava di soldi. Di alcol, Di follia. Della giornata e persino dell’ora: il tardo pomeriggio al principio di febbraio, c’era forse un momento dell’anno più consono alla disperazione?”. Questa la riflessione della suora mentre cerca di far passare il suicidio come una morte accidentale. È una suora che prova in tutti i modi a dare una mano a chi ne ha bisogno e capisce che Annie ancor di più, in quanto avrà presto un figlio. Ma i suoi piani non possono essere portati a termine in quanto il “New York Times” pubblica la notizia del suicidio. Non le resta che prendere sotto la sua ala protettrice la giovane Annie offrendole un lavoro nella lavanderia del convento per poter badare a se stessa e al bambino che dovrà nascere. Ad agosto la giovane mette al mondo una bambina che tutti chiameranno Sally, ma sarà battezzata con il nome della vecchia suora che nel frattempo è morta. È lì, fra tinozze, vestiti da lavare o da buttare, che Annie e Sally crescono insieme. Ma pur essendo l’ora nona, l’ora della sofferenza e del sacrificio, mano a mano che la storia si svilupperà assisteremo alla rinascita delle due, attraverso la comprensione di ciò che è accaduto, del peso che hanno dovuto portare e della possibilità di una scelta di vita diversa e più personale…

Comincia in maniera intensa questo romanzo della McDermott che descrive la vita di una famiglia di immigrati irlandesi trapiantati a Brooklyn ai primi del Novecento. L’ora nona del titolo fa riferimento alla pratica delle ore canoniche osservata da molte Chiese, tra cui la Chiesa cattolica. In particolare si riferisce a un ordine di preghiere chiamate liturgie delle ore. All’ora nona corrispondono le 15, l’ora della morte di Gesù in croce. La McDermott, una delle scrittrici più apprezzate in America, nel 1998 ha vinto il National Book Award con il romanzo Il nostro caro Billy ed è stata candidata varie volte al Premio Pulitzer arrivando finalista nel 2007 con il romanzo Dopo tutto questo, edito nel 2009 in Italia sempre da Einaudi.

 


 

0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER