L’ospite

L’ospite

Riccardo Falchi è un giornalista che ha per le mani lo scoop della vita: sa dove si trova Walter Celi, il famoso showman scomparso misteriosamente quattro anni prima dopo la strana morte, durante una sua trasmissione, della bella soubrette Vicky Merlino. In realtà Riccardo ha avuto un colpo di fortuna, perché è riuscito a sapere dove si trova Celi grazie a sua nipote Sara, che ha incontrato il conduttore durante una vacanza in Guadalupa, ha avuto una breve storia con lui ed è rimasta incinta. Poi Celi è scomparso nuovamente. Così, giunti sul posto, Riccardo e sua nipote iniziano le ricerche e, dopo qualche giorno, per puro caso, riescono a trovare colui che con la sua scomparsa ha fatto molto scalpore in Italia. Ma la storia che ha da raccontare è da brividi: la sua fuga è stata provocata dallo strano incontro con l’uomo del lecca-lecca… Asti. Un uomo scende dal treno e si immerge nella città, facendo perdere le proprie tracce. Ha fatto una scelta e la porterà avanti. Nel frattempo viene trovato il cadavere di Annibale Bertolino, un erotomane che si è fatto meno di tre anni di carcere per aver investito, dopo una rapina, un ragazzo di vent’anni, e che tutti conoscono come “Il Bradipo”, a causa della somiglianza con Sid de L’era glaciale: sembra che si sia ucciso, perché è stato trovato impiccato a un albero. Ma la pista del suicidio non convince il commissario Marco Capuzzo, convinto che si tratti di vendetta…

Era il 4 luglio del 2014, quando Giorgio Faletti, sconfitto da un tumore, spirava all’ospedale Molinette di Torino. E oggi, circa quattro anni dopo, avere in mano un suo libro fa uno strano effetto. L’ospite è una breve antologia di due racconti: il primo, L’ospite d’onore, apparso in Crimini nel 2005 e in Pochi inutili nascondigli nel 2008, narra le vicende del giornalista Riccardo Falchi il quale, a caccia di uno scoop sensazionale, si trova davanti a una storia oscura, quella dell’uomo col lecca-lecca, una sorta di angelo della morte avvolto dal silenzio. Il secondo racconto, Per conto terzi, apparso nel 2008 in Crimini italiani, è un thriller puro, una storia di morte, dolore e vendetta ambientata ad Asti. Una piccola antologia, dunque, che ci immerge nella scrittura di Faletti: un caleidoscopio narrativo che mescola horror à la Stephen King, atmosfere thriller, sfumature noir, amarezza, solitudine, vita di provincia. Un libro che, al netto delle polemiche sulla sua pubblicazione, ci tiene ancorati a un autore che abbiamo imparato ad amare attraverso le sue parole, e che ci dà la dolce illusione che sia ancora tra noi.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER