La casa del sonno

La casa del sonno
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
Primi anni Ottanta. In un edificio severo e antico dal nome di Ashdown, recuperato come residenza universitaria, si incrociano le vite di alcuni studenti, provenienti da varie parti dell'Inghilterra e inconsapevolmente destinati a legarsi per sempre. Sarah, riservata aspirante maestra, è agli sgoccioli della sua relazione con Gregory, saccente studente di Medicina, in procinto di trasferirsi a Londra per specializzarsi in Psichiatria: una storia caratterizzata da emozioni contrastanti, in cui alla fine ha prevalso la presunzione di lui e il finale distacco di lei, stufa delle sue prevaricazioni. Goccia che fa traboccare il vaso, il suo ultimo tentativo di sottoporla a un fastidioso dispetto per lui diventato un'ossessione, cioè toccarle le palpebre chiuse: uno scatto di Sarah sancisce la definitiva rottura, proprio nella loro ultima notte insieme ad Ashdown. Nel frattempo un paio di incontri apparentemente casuali inducono Sarah a pensare che nuove persone entreranno nella sua vita e si sostituiranno a Gregory. Sono Robert e Veronica, il primo un timido studente di lingue talmente poco incline alla virilità da farsi beccare da Sarah nel bagno di Ashdown a radersi le gambe, l'altra una lesbica femminista appassionata di arte e teatro. Giugno 1996, Ashdown non è più una residenza universitaria ma una clinica privata dove il dottor Gregory Dudden si occupa di problemi del sonno. Nelle sue "grinfie" finisce Terry, giornalista, afflitto da problemi di sonno e anche lui, anni addietro studente alloggiato nella stessa Ashdown...
In una conferenza di qualche anno fa lo scrittore francese Daniel Pennac affermò: "Ringrazio l'Inghilterra per aver creato l'autore di uno dei romanzi più belli degli anni '90, La casa del sonno". Se sia merito dell'Inghilterra o di chissà quale arcano mistero non è nostro compito dirlo, ma è piuttosto semplice condividere l'entusiastico giudizio di Pennac leggendo questo libro, una  vera e propria scatola magica in cui scorrono e si incrociano le vite e le emozioni di cinque personaggi meravigliosi, incasellandosi in maniera talmente precisa da essere perfino sconvolgente. I capitoli dispari sono ambientati nella Ashdown degli anni '80 e raccontano le storie dei giovani universitari, in quelli pari invece la residenza è diventata la sede prediletta di Gregory Dudden, ossessionato dal sonno in gioventù e ora assiduo studioso dei fenomeni ad esso legati. E problemi col sonno li hanno un po' tutti i personaggi principali del romanzo, dal poliedrico giornalista Terry che proprio per questo si fa ricoverare, all'immancabile Sarah, affetta da narcolessia e incapace di distinguere il sogno dalla realtà. Coincidenze, personaggi che scompaiono e ritornano con caratteristiche inaspettate e nuove: La casa del sonno è un gioco di incastri il cui fulcro pare essere questa struttura "enorme, grigia e imponente a venti metri dalla viva parete della scogliera", ovvero Ashdown. Nello stesso tempo è un romanzo sui sentimenti e sull'amore, su come esso riesca a sopravvivere alla forma, incarnandosi nella più alta e pura sostanza, un amore trasversale che non guarda a sesso o caratteristiche fisiche ma che si pone al di là di ogni barriera. Sullo sfondo la sonnacchiosa (?!) e contorta Inghilterra degli anni Ottanta, raccontata magistralmente dal suo autore forse più prolifico e interessante.

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER