La gemella sconosciuta

La gemella sconosciuta
Autore: 
Traduzione di: 
Editore: 
Articolo di: 

Autunno. Callie Farrow si sente come una spettatrice che a teatro si trova di fronte a una scena in cui mancano tutti gli elementi principali. Sa che se n’è andato d’improvviso dopo essersi fatto una doccia e per una malattia cardiaca, nella sua stanza d’albergo, solo, ma per il resto non conosce nulla delle ultime ore – e di molto altro, in realtà – di Felix, nato e cresciuto in America ma che ora sta ricevendo un estremo saluto molto inglese, per il quale lei è partita da Londra alla volta di una chiesa normanna in un grazioso paesino del Berkshire, annidata fra le lapidi e le foglie color rame spazzate dal vento in cui sguscia quasi di soppiatto restando vicino all’ingresso. Al centro della scena c’è la donna di Felix, la sorella di Callie, Tilda. Non potrebbero essere più diverse: Callie la guarda, cerca di entrare nella sua testa, sotto i suoi vestiti elegantissimi e assai costosi, ma proprio non ci riesce. Si sente sopraffatta dalla nausea, si aspetta che da un momento all’altro un poliziotto la avvicini e le chieda se ha un momento per parlare con lui. E allora torna con la mente alla primavera precedente…

I gemelli sono figure ricorrenti in letteratura e anche sullo schermo: viene per esempio – ma se ne potrebbero fare migliaia – alla mente il recente, seppur non troppo riuscito, film di Ozon Doppio amore, liberamente tratto da uno scritto di Joyce Carol Oates. Sono affascinanti, sono strani, insoliti, inaspettati, non comuni fratelli, qualcosa di più, di più intimo e anche ambiguo. Sono sempre stranianti, anche perché ci si aspetta che siano uguali, anzi, identici, due copie della stessa persona, in corpo e spirito: e invece non è così, spesso. Nel caso poi di Callie e Tilda, le protagoniste del romanzo – che sembra nato per diventare un film o una serie di successo per il grande pubblico – di Jane Robins, che costruisce in maniera molto solida un thriller psicologico leggibilissimo, canonico, intenso, di gran presa e ben congegnato, verrebbe da dubitare anche che siano parenti: una è goffa e impacciata, l’altra pare venuta al mondo per attirare e ricercare l’attenzione, sempre perfetta. Negli ultimi tempi però Tilda sembra molto cambiata: la sorella si convince che sia a causa di Felix, l’uomo con cui sta, e si decide a cercare aiuto, ritenendo di doverla salvare. È proprio in questo modo, però, che inizia a precipitare in una vera e propria spirale distruttiva.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER