La manutenzione dei sensi

La manutenzione dei sensi
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Leonardo Guerrieri ha cinquant’anni, è vedovo, ha una figlia che vede raramente a causa della carriera come osteopata che la porta lontano, ha una vita che non lo soddisfa più e che necessita di un cambiamento drastico prima che l’indolenza abbia la meglio. Dopo tre traslochi in quindici anni decide di vendere la casa e di investire tutti i suoi risparmi nella ristrutturazione di una baita nella zona di Cesano Torinese, monti piemontesi. Confida di mantenersi lavorando come scrittore e editore fai da te, ha una grande responsabilità, non solo verso sé stesso, ma anche verso Martino, adolescente con cui i conflitti vanno saputi gestire. Milano non è più adatta a loro, il lavoro scarseggia, la macchina si rompe, ogni cosa sembra spingere verso il cambiamento. Il giorno del trasloco affrontano il viaggio sul camion della ditta che trasporta le loro cose, con quel misto di ansia ed entusiasmo che rende la vita eccitante. Leonardo ha tanti tasselli da mettere a posto: Chiara, Nina, Martino. Pensieri, ricordi e preoccupazioni non gli danno tregua, ma quell’aria fredda e pulita, quella luce diversa, i ritmi più naturali potrebbero riservare ben più sorprese e soddisfazioni del previsto: “Meglio cercare di far accadere le cose, piuttosto che stare fermi, passivi, ad aspettare che accadano”…

Franco Faggiani ha lavorato come reporter in varie zone del mondo, è appassionato di montagna e di fotografia, pratica sci di fondo e arrampicate, ha alle spalle una variegata produzione letteraria che annovera anche manuali e saggi frutto delle sue imprese. Dopo aver scritto di economia, sport, vino, equitazione e dopo aver raccontato le avventure del comandante Colleoni e della sua squadra di Forestali, affronta in questo delicato romanzo una dimensione più familiare, toccando temi emotivamente difficili: il lutto, la Sindrome di Asperger, le difficoltà lavorative, le responsabilità genitoriali, ma senza appesantirli con drammaticità spicciola o patetismi. Racconta di persone capaci di affrontare la vita con coraggio e quel pizzico d’incoscienza che spinge inconsapevolmente verso la giusta direzione. Con il suo stile accattivante e descrittivo dà vita a un romanzo solido e coinvolgente. Appaiono davanti agli occhi del lettore i paesaggi montani descritti nei dettagli, proprio perché frequentati abitualmente – e la neve sembra di sentirla davvero sotto i piedi, col suo scricchiolio ‒, come sembra di avvertire il gusto dei cibi preparati nell’agriturismo di Daniele ed Elisabetta e dei vini citati o il profumo dei formaggi che Martino e Augusto vendono al mercato. Un romanzo che racconta gli alti e bassi dell’esistenza, di come il dolore vada affrontato coi mezzi che si possiedono e di come la serenità vada cercata con impegno, perché ne vale sempre la pena.



0

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER