La ragazza nello specchio

La ragazza nello specchio

Silence Montane è la proprietaria di una singolare locanda che sorge nel bel mezzo della Foresta delle Ombre, terra di nessuno in cui persino le presenze inquietanti che popolano i boschi non osano entrare. Nessuno degli avventori sospetta che dietro la figura scontrosa e silenziosa della locandiera si nasconda in realtà il temuto cacciatore di taglie Volpe Bianca... Dicembre 1189, Hagenau, Germania. Costanza d’Altavilla dopo ben quattro anni non si è ancora abituata al clima rigido degli inverni tedeschi. Nelle notti in cui il nevischio e i venti nordici la gelano fino al midollo, pensa con struggente nostalgia ai boschi di ulivi ed al caldo assolato di Palermo. È alla notizia della morte del nipote Guglielmo – re di Sicilia – che la vita di Costanza prende una strada inaspettata... Cait è una sensitiva. Accetta l’invito di alcuni amici per recarsi in un luogo dove pare avvengano strani fenomeni. È lì che – secondo la leggenda – la giovane Louina, nativa americana dalle lunghe trecce attorcigliate sul capo, lanciò una terribile maledizione per essere stata cacciata dalla città...

Undici storie che spaziano dal fantastico allo storico al fantasy e che confermano l’ottima scelta operata dal duo di prestigiosi curatori Martin-Dozois. Tra gli autori Brandon Sanderson – che ha concluso la saga di Robert Jordan La ruota del tempo rimasta incompiuta dopo la morte dell’autore – e Caroline Spector, ideatrice di videogiochi e del gioco di ruolo dei supereroi Marvel, che ha partecipato fra l’altro anche al fantastico progetto Wild Cards e che chiude l’antologia con un racconto in cui la protagonista è l’Asso Bubbles. Ancora donne eccezionali e coraggiose che evocano l’immagine di una femminilità fascinosa ma al tempo stesso pericolosa e talvolta letale. Donne orgogliose come Costanza d’Altavilla che, per mettere a tacere le malelingue e le voci che si sono sparse riguardo alla propria presunta infertilità ed alla legittimità del figlio che aspetta, decide di partorire in pubblico, in una tenda appositamente allestita nella piazza cittadina. Storie avvincenti, protagonisti ben caratterizzati, stile fluido: ingredienti di qualità per questo volume che è davvero un peccato perdersi.



0
 

 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER