La resa dei conti

La resa dei conti
Autore: 
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 
Nella vita di Tommy Wilhelm è un giorno come tanti. All’Hotel Gloriana quasi tutti i clienti sono anziani e lui si sente fuori posto. È un quarantenne di bell’aspetto che in passato cercò anche di farsi strada a Hollywood, ottenendo giusto qualche ruolo come comparsa. Ora è tornato a New York, dove vive all’ombra di un padre opprimente che avrebbe voluto un figlio diverso, possibilmente illustre medico come lui, con una famiglia normale e non economicamente tartassato da quell’arpia di Margaret, la moglie dalla quale si è separato. Tommy scambia qualche parola con questo o quello, fingendo interesse e partecipazione, ma i suoi pensieri vagano sempre altrove…
Statico e iper-riflessivo, La resa dei conti è un romanzo in cui Bellow mette a nudo i dubbi di un uomo incerto e sconfitto che, a quarant’anni, si trova in una condizione di paralisi lavorativa, affettiva ed emotiva. Il protagonista della storia è consapevole delle sue qualità ma è altrettanto consapevole dell’incompatibilità tra le sue inclinazioni e il mondo che lo circonda. Le scelte sbagliate lo tormentano e non gli permettono di andare avanti, come se portasse ben evidente sulle spalle il marchio del fallimento. Turbato dall’importanza di un denaro che ormai “move il sol e le altre stelle”, Wilhelm è un navigatore senza orientamento che per sorte avversa o incapacità riesce sistematicamente a prendere la rotta sbagliata. Opera sentita e vera, La resa dei conti è una piccola gemma nella produzione di un autore che è entrato di diritto fra i grandi della letteratura nordamericana.

 

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER