La rivelazione greca

La rivelazione greca
Un’antologia di scritti: tutto ciò che per Simone Weil ha costituito un’irresistibile malia seduttiva ed è stato oggetto di approfondita analisi in ordine alla cultura della Grecia antica. Saggi, articoli, traduzioni e scritti dedicati ai drammi di Antigone, Elettra e Filottete, al poema omerico dell’Iliade, ai frammenti poetici di Eraclito, al tema metafisico presente nei testi filosofici Teeteto, Gorgia, Fedone, Simposio e Repubblica di Platone. Ma anche la ricerca di tracce della questione dell’esistenza divina rinvenibili in brani espunti e commentati delle opere di Esiodo, di Aristofane, dei testi matematici di Pitagora, Euclide e Talete, di quelli del poeta tragico Agatone e del medico Erissimaco. E se la fascinazione della civiltà letteraria della Grecia antica non poteva non soffermarsi anche sulle vicende dei principali protagonisti della mitologia, a suscitare maggiore particolare attenzione nella loro rivisitazione è la costante ricerca di quel filo possibile che li lega in successione a quelli dei testi sacri della tradizione ebraica e cristiana…
Prendere le giuste misure all’antica civiltà greca. Questo è stato, crediamo, il desiderio di Simone Weil in questa preziosissima raccolta di testi scritti tra il 1936 e il 1943 e raccolti per la prima volta in modo organico dalla curatela di Maria Concetta Sala e Giancarlo Gaeta. Misurarne la profonda vastità spirituale, attraverso un itinerario che passa dalla tremenda serietà della tragedia al ritmo più disteso e frammentato della lirica, da quello incalzante del poema bellico alle strutture lineari della prosa poetica, dal rigore delle formule geometriche alla speculazione dell’indagine filosofica. Tutto viene assimilato nella mente della scrittrice e filosofa francese e adattato nei suoi scritti critici fino a divenire ciò che non cade direttamente sotto i nostri occhi. Le impressioni che ci porta in dono dalle sue esplorazioni letterarie entrano a far parte di un destino che si tesse oscuro e insondabile attorno al progetto audacemente accarezzato di cogliere ne “l’ultima e meravigliosa espressione del genio greco” la matrice di una vena mistica che veda il suo approdo consequenziale nell’Antico e Nuovo Testamento. Un libro molto denso e di forte impatto sul lettore.

Pubblicità

 

Pubblicità

 

 

 
 
 
 
Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER