La sottile linea scura

La sottile linea scura
Traduzione di: 
Genere: 
Editore: 
Articolo di: 

Texas, 1958. Stanley Mitchell Jr. è un ragazzino di tredici anni che si è da poco trasferito nella cittadina di Dewmont con tutta la sua famiglia. Il padre, stanco di trascorrere le sue giornate in officina sdraiato sotto le automobili sul freddo pavimento di cemento, ha organizzato velocemente il trasferimento non appena è venuto a sapere che il vecchio drive-in di Dewmont era stato messo in vendita. L’occasione perfetta per cambiare vita e per coronare finalmente un piccolo sogno di gioventù. E così, in una giornata estiva limpida ed afosa, tutta la famiglia si insedia nel vecchio “Dew Drop”: un drive-in fatiscente il cui enorme schermo altro non è che la parete della casa dove Stanley vivrà gran parte della sua adolescenza. Un giorno, mentre si diverte a scorrazzare assieme al suo cane al limitare del bosco dietro il drive-in, il ragazzino inciampa in qualcosa di appuntito che sporge dal terreno. Con l’aiuto del suo fedele compagno di giochi, Stanley dissotterra un vecchio cofanetto di metallo. Non sa ancora che in quella piccola scatola è custodito un segreto tenuto gelosamente nascosto per anni...

In questo Texas anni Cinquanta la gente di colore e le donne sanno “stare al loro posto”, le ragazze portano code di cavallo e gonne a pieghe ed i ragazzi si riuniscono al bar di zona ad ascoltare il rockabilly che passano alla radio. Ma per Stanley, che nella sua “beata ignoranza” ha la conoscenza delle cose del mondo “pari a quella che un maiale può avere di posate e galateo”, l’estate del 1958 è foriera di rivelazioni, di sconvolgenti scoperte, della perdita dell’innocenza. E la sottile linea scura che Stanley dovrà varcare suo malgrado non è solo quella “che separa i misteri delle tenebre dalla realtà” ma è anche quella che divide nettamente la sua spensieratezza di ragazzino di provincia dalla conoscenza della violenza, della cattiveria dell’animo umano. Della scelleratezza di chi considera normale picchiare la propria moglie ed i propri figli perché accecato dal fanatismo religioso o che reputa giusto “bastonare un negro perché lo ha guardato in modo strano”; della impunità di chi, forte del proprio potere economico e politico, può permettersi di comprare il silenzio delle autorità giudiziarie e seppellire per sempre delitti efferati. In questo Texas improvvisamente crudele, ferito da tensioni razziali e sociali, Staley può però contare sul sostegno di una famiglia unita, compatta e solidale; sull’aiuto di Buster, il proiezionista di colore dal sangue pellerossa che lavora al drive-in, e di Rosy Mae, l’adorabile domestica tuttofare che diventerà pian piano parte integrante della famiglia e che troverà qui rifugio quando dovrà sfuggire al marito violento. Ecco perché questo travolgente racconto di Lansdale, che si legge trattenendo il fiato affascinati dalla scorrevolezza del testo e trovandosi inevitabilmente coinvolti nelle vicende narrate, è si una storia di violenza, di dolore e di pregiudizio, ma anche di profonda amicizia, di amore, di solidarietà e forse anche di una incontenibile, struggente nostalgia della gioventù. Perché “All’epoca, tutto era più intenso. Il sole era più caldo. Il vento più fresco. I cani più svegli”.



 

 

 
 
 
 

Potrebbero piacerti anche

Il nostro sito utilizza i cookie ACCETTO
Se vuoi saperne di più COOKIE POLICY

I NOSTRI PARTNER